DECRETO LEGISLATIVO 10 settembre 2003, n. 276

Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30.

note: Entrata in vigore del decreto: 24-10-2003 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/07/2022)
vigente al 08/12/2022
Testo in vigore dal: 3-2-2005
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 60.
                   Tirocini estivi di orientamento

  1.  Si  definiscono  tirocini  estivi  di  orientamento  i tirocini
promossi durante le vacanze estive a favore di un adolescente o di un
giovane,   regolarmente   iscritto   a   un  ciclo  di  studi  presso
l'universita'  o  un  istituto scolastico di ogni ordine e grado, con
fini orientativi e di addestramento pratico.
  2 Il tirocinio estivo di orientamento ha una durata non superiore a
tre  mesi  e  si  svolge  nel  periodo compreso tra la fine dell'anno
accademico  e scolastico e l'inizio di quello successivo. Tale durata
e' quella massima in caso di pluralita' di tirocini.
  3.  Eventuali  borse  lavoro  erogate  a favore del tirocinante non
possono superare l'importo massimo mensile di 600 euro.
  4.  Salvo  diversa  previsione  dei  contratti collettivi, non sono
previsti  limiti  percentuali  massimi per l'impiego di adolescenti o
giovani al tirocinio estivo di orientamento.
  5.  Salvo quanto previsto ai commi precedenti ai tirocini estivi si
applicano  le  disposizioni di cui all'articolo 18 della legge n. 196
del  1997  e  al  decreto  del Ministro del lavoro e della previdenza
sociale 25 marzo 1998, n. 142.((3))
-----------------
AGGIORNAMENTO (3)
  La Corte costituzionale, con sentenza 13-28 gennaio 2005, n. 50 (in
G.U.  1a  s.s.  02/02/2005,  n.  5)  ha  dichiarato "l'illegittimita'
costituzionale dell'art. 60 del decreto legislativo n. 276 del 2003".