DECRETO LEGISLATIVO 9 luglio 1997, n. 241

Norme di semplificazione degli adempimenti dei contribuenti in sede di dichiarazione dei redditi e dell'imposta sul valore aggiunto, nonche' di modernizzazione del sistema di gestione delle dichiarazioni.

note: Entrata in vigore del decreto: 12-8-1997 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/12/2019)
Testo in vigore dal: 4-2-1999
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 40
                 (( (Disposizioni di attuazione). ))
  ((  1. Il Ministro delle finanze, con regolamenti adottati ai sensi
dell'articolo  17,  comma  3,  della  legge  23  agosto 1988, n. 400,
stabilisce:
    a)   i  criteri  e  le  condizioni  per  il  rilascio  ai  centri
dell'autorizzazione all'esercizio delle attivita' di cui all'articolo
34,  per  la  loro iscrizione in apposito albo e per il trasferimento
delle  quote  o  delle  azioni, che deve in ogni caso essere posto in
essere  tra  i  soggetti  autorizzati  alla  costituzione  dei centri
stessi,  i  poteri divigilanza, anche ispettiva, dell'amministrazione
finanziaria;
    b) le modalita' per l'esecuzione dei controlli e l'erogazione dei
rimborsi  per i contribuenti nei cui confronti e' stato rilasciato il
visto  e  l'asseverazione  di  cui  ai  commi 1 e 2 dell'articolo 35,
ovvero  e'  stata effettuata la certificazione ai sensi dell'articolo
36,  tenendo  conto,  in  particolare, del tipo di assistenza fiscale
prestata  ai  predetti contribuenti anche in ordine alla tenuta delle
scritture contabili;
    c) la prestazione di congrue garanzie per i danni ai contribuenti
in relazione al rilascio del visto di conformita', dell'asseverazione
e   della  certificazione  tributaria  secondo  le  disposizioni  del
presente capo commisurate anche al numero dei contribuenti assistiti;
    d)  ulteriori  disposizioni  attuative  di  quanto  previsto  nel
presente capo. ))