DECRETO LEGISLATIVO 30 dicembre 1992, n. 502

Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/07/2021)
Testo in vigore dal: 11-11-2012
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 17. 
                   (( (Collegio di direzione). )) 
 
  ((1. Le regioni prevedono l'istituzione, nelle aziende e negli enti
del Servizio sanitario regionale, del collegio  di  direzione,  quale
organo  dell'azienda,  individuandone  la  composizione  in  modo  da
garantire la partecipazione di tutte le figure professionali presenti
nella azienda o nell'ente e disciplinandone le competenze e i criteri
di  funzionamento,  nonche'  le  relazioni  con  gli   altri   organi
aziendali. Il collegio di  direzione,  in  particolare,  concorre  al
governo delle attivita' cliniche, partecipa alla pianificazione delle
attivita',  incluse  la  ricerca,  la  didattica,  i   programmi   di
formazione   e   le   soluzioni   organizzative   per    l'attuazione
dell'attivita'  libero-professionale  intramuraria.   Nelle   aziende
ospedaliero universitarie il collegio  di  direzione  partecipa  alla
pianificazione delle attivita' di ricerca e didattica nell'ambito  di
quanto definito  dall'universita';  concorre  inoltre  allo  sviluppo
organizzativo e gestionale delle aziende, con particolare riferimento
all'individuazione di indicatori di risultato clinico-assistenziale e
di efficienza, nonche' dei requisiti di appropriatezza e di  qualita'
delle prestazioni. Partecipa altresi' alla  valutazione  interna  dei
risultati conseguiti in relazione agli  obiettivi  prefissati  ed  e'
consultato obbligatoriamente  dal  direttore  generale  su  tutte  le
questioni  attinenti  al  governo  delle   attivita'   cliniche.   Ai
componenti del predetto collegio non e' corrisposto alcun emolumento,
compenso, indennita' o rimborso spese)).