DECRETO-LEGGE 21 settembre 2021, n. 127

Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l'estensione dell'ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening. (21G00139)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 22/09/2021
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 19 novembre 2021, n. 165 (in G.U. 20/11/2021, n. 277).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/03/2022)
Testo in vigore dal: 21-11-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 5 
 
             Durata delle certificazioni verdi COVID-19 
 
  1.  All'articolo  9  del  decreto-legge  22  aprile  2021,  n.  52,
convertito, con modificazioni, dalla legge 17  giugno  2021,  n.  87,
sono apportate le seguenti modificazioni: 
    a) ((LETTERA SOPPRESSA DALLA L. 19 NOVEMBRE 2021, N. 165)); 
    b) al comma 2, dopo la lettera c) e' inserita la seguente: 
      «c-bis)   avvenuta   guarigione   ((da   COVID-19))   dopo   la
somministrazione della  prima  dose  di  vaccino  o  al  termine  del
prescritto ciclo.»; 
    c) al comma 3, terzo periodo, le parole «dal quindicesimo  giorno
successivo alla somministrazione»  sono  sostituite  dalle  seguenti:
«dalla medesima somministrazione»; 
    d) dopo il comma 4 e' inserito il seguente: 
      «4-bis.  A  coloro  che  sono  stati  identificati  come   casi
accertati positivi al  SARS-CoV-2  oltre  il  quattordicesimo  giorno
dalla somministrazione della prima dose di vaccino, nonche' a seguito
del prescritto ciclo,  e'  rilasciata,  altresi',  la  certificazione
verde COVID-19 di cui (( al  comma  2,  lettera  c-bis)  )),  che  ha
validita' di dodici mesi a decorrere dall'avvenuta guarigione.».