DECRETO-LEGGE 1 agosto 2014, n. 109

Proroga delle missioni internazionali delle Forze armate e di polizia, iniziative di cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di ricostruzione e partecipazione alle iniziative delle organizzazioni internazionali per il consolidamento dei processi di pace e di stabilizzazione, nonche' disposizioni per il rinnovo dei comitati degli italiani all'estero. (14G00118)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 5/8/2014.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 1 ottobre 2014, n. 141 (in G.U. 3/10/2014, n. 230).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/10/2015)
  • Articoli

  • Missioni internazionali delle Forze armate e di polizia
  • 1
  • 2
  • orig.
  • 3
  • orig.
  • 4
  • orig.
  • 5
  • agg.1
  • orig.
  • 6
  • 7

  • Iniziative di cooperazione allo sviluppo e sostegno ai
    processi di ricostruzione e partecipazione alle iniziative delle
    organizzazioni internazionali per il consolidamento dei processi di
    pace e di stabilizzazione, nonche' disposizioni urgenti per il
    rinnovo dei comitati degli italiani all'estero
  • 8
  • orig.
  • 9
  • orig.
  • 10
  • orig.

  • Disposizioni finali
  • 11
  • orig.
  • 12
Testo in vigore dal: 4-10-2014
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4 
 
Assicurazioni   trasporti   e   infrastrutture,    AISE,    cessioni,
  cooperazione  civile-militare,  operazione  di  scorta   marittima,
  assetti nazionali 
 
  1. E' autorizzata, a decorrere dal 1° luglio  2014  e  fino  al  31
dicembre 2014, la spesa di euro 8.140.000  per  la  stipulazione  dei
contratti di assicurazione e di trasporto e per la  realizzazione  di
infrastrutture, relativi  alle  missioni  internazionali  di  cui  al
presente decreto. 
  ((1-bis. Il Ministro della difesa e il Ministro degli affari esteri
e della cooperazione internazionale, nell'ambito delle  comunicazioni
al Parlamento previste  dall'articolo  10-bis  del  decreto-legge  29
dicembre 2011, n. 215, convertito, con modificazioni, dalla legge  24
febbraio  2012,  n.  13,  informano   le   Commissioni   parlamentari
competenti in ordine alle modalita' di impiego dei  finanziamenti  di
cui al  comma  1  del  presente  articolo,  con  dettagli  di  spesa,
suddivisi per ciascuna attivita' e per area geografica)). 
  2. E' autorizzata, a decorrere dal 1° luglio  2014  e  fino  al  31
dicembre 2014, la spesa di euro 4.862.000  per  il  mantenimento  del
dispositivo  info-operativo  dell'Agenzia  informazioni  e  sicurezza
esterna  (AISE)  a  protezione  del  personale  delle  Forze   armate
impiegato nelle missioni internazionali, in attuazione delle missioni
affidate all'AISE dall'articolo 6, comma  2,  della  legge  3  agosto
2007, n. 124. 
  3. Il Ministero della difesa e' autorizzato,  a  decorrere  dal  1°
luglio 2014 e fino al 31 dicembre  2014,  a  effettuare  le  seguenti
cessioni a titolo gratuito: 
    a) alle Forze armate della Repubblica di  Gibuti:  documentazione
tecnica relativa ai veicoli blindati leggeri VBL Puma e ai  semoventi
M109 L. Per le finalita' di cui alla presente lettera, e' autorizzata
la spesa di euro 333.000; 
    b) alla Repubblica Islamica del Pakistan: n. 100 veicoli M113; 
    c) alle Forze armate della Repubblica federale di Somalia: n. 500
uniformi da combattimento; 
    d) al Regno Hascemita di Giordania: n. 24 Blindo Centauro. 
  4. All'articolo 4, comma 3, del decreto-legge 16 gennaio  2014,  n.
2, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 marzo 2014,  n.  28,
sono apportate le seguenti modificazioni: 
    a) le parole «a decorrere dal 1° gennaio 2014 e fino al 30 giugno
2014» sono sostituite dalle seguenti: «per l'anno 2014»; 
    b) le parole «euro  1.200.000  in  Afghanistan»  sono  sostituite
dalle seguenti: «euro 1.180.000 in Afghanistan»; 
    c) le parole «euro 20.000  nei  Balcani»  sono  sostituite  dalle
seguenti: «euro 40.000 nei Balcani». 
  ((4-bis.  E'  autorizzata,  per  l'anno  2014,  la  spesa  di  euro
1.965.886 per il trasporto  degli  aiuti  umanitari  a  favore  della
popolazione civile irachena effettuato nel mese  di  agosto,  nonche'
per  il  trasporto  del  materiale  di  armamento  ceduto,  a  titolo
gratuito, alla Repubblica dell'Iraq)). 
  5. E' autorizzata, per l'anno 2014, la spesa di euro 1.942.394  per
l'impiego di una unita'  navale  della  Marina  militare  nell'ambito
dell'operazione di scorta marittima intesa ad  assicurare  condizioni
di   sicurezza   all'attivita'   internazionale   di   trasporto    e
neutralizzazione delle armi chimiche siriane, di cui alla risoluzione
2118 (2013) adottata dal Consiglio di sicurezza delle  Nazioni  Unite
il 27 settembre 2013.