DECRETO-LEGGE 31 maggio 2010, n. 78

Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivita' economica. (10G0101)

note: Entrata in vigore del decreto: 31/5/2010.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 30 luglio 2010, n. 122 (in SO n.174, relativo alla G.U. 30/07/2010, n.176).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 31-5-2010
                               Art. 3 
 
Presidenza del Consiglio dei Ministri e Banca d'Italia - riduzioni di
                                spesa 
 
  1. Oltre alle riduzioni di spesa derivanti dalle  disposizioni  del
presente decreto, la Presidenza del Consiglio dei Ministri procede ai
seguenti ulteriori interventi sul bilancio 2010: 
    a) eliminazioni  di  posti  negli  organici  dirigenziali,  oltre
quelli gia'  previsti  da  norme  vigenti,  complessivamente  con  un
risparmio non inferiore a 7 milioni di euro; 
    b) contenimento dei budget per le strutture di  missione  per  un
importo non inferiore a 3 milioni di euro; 
    c) riduzione degli stanziamenti  per  le  politiche  dei  singoli
Ministri  senza  portafoglio  e  Sottosegretari,  con  un   risparmio
complessivo non inferiore a 50 milioni di euro. 
  2. Le somme provenienti dalle riduzioni di spesa previste dal comma
1 sono versate all'entrata dal bilancio dello Stato. 
  3.  La  Banca  d'Italia  tiene  conto,  nell'ambito   del   proprio
ordinamento, dei principi di contenimento della spesa per il triennio
2011-2013 contenuti nel presente titolo.