DECRETO-LEGGE 14 gennaio 1994, n. 26

Interventi urgenti in favore del cinema.

note: Entrata in vigore del decreto: 18/1/1994.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 01 marzo 1994, n. 153 (in G.U. 08/03/1994, n.55).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/01/2001)
Testo in vigore dal: 18-1-1994
                               Art. 7. 
  1. Dopo l'ultimo comma dell'articolo 27, e' aggiunto il seguente: 
  "La gestione dei fondi statali istituiti a sostegno delle attivita'
cinematografiche resta affidata, per tre anni, alla  Banca  nazionale
del lavoro - Sezione di credito cinematografico e teatrale S.p.a., di
seguito denominata  "concessionaria".  Alla  scadenza  del  triennio;
l'autorita' competente in materia di spettacolo, di concerto  con  il
Ministro del  tesoro,  puo'  affidare,  previa  stipula  di  apposita
convenzione, la gestione dei  predetti  fondi  ad  uno  o  piu'  enti
creditizi, selezionati ai sensi delle disposizioni vigenti in base ai
criteri delle piu' vantaggiose condizioni di gestione offerte e della
adeguatezza  delle  strutture  tecnico-organizzative  ai  fini  della
prestazione  del  servizio,  con  procedure  che  garantiscano   pari
condizioni a tutti gli enti creditizi aventi sede in Italia o in  uno
Stato  membro  della  Comunita'  europea  e  che  presentino   idonei
requisiti   di    affidabilita'    imprenditoriale.    La    societa'
concessionaria, ovvero gli enti creditizi  convenzionati  di  cui  al
presente comma, sono tenuti a trasmettere all'Autorita' competente in
materia  di  spettacolo  una  rendicontazione   annuale   sui   fondi
amministrati e sull'utilizzazione dei relativi interessi, da allegare
alla relazione al Parlamento di cui all'articolo  6  della  legge  30
aprile 1985, n. 163.".