DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 ottobre 1972, n. 642

Disciplina dell'imposta di bollo.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/12/2021)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 25-1-1985
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2. 
       Atti soggetti a bollo sin dall'origine o in caso d'uso. 
 
  L'imposta di bollo e' dovuta  fin  dall'origine  per  gli  atti,  i
documenti e i registri indicati nella parte prima della  tariffa,  se
formati nello Stato, ed in caso d'uso per quelli indicati nella parte
seconda. 
  Si ha caso d'uso quando gli atti, i documenti  e  i  registri  sono
presentati all'ufficio del registro per la registrazione. ((12)) 
  Delle cambiali emesse all'estero si fa uso, oltre che nel  caso  di
cui al secondo comma, quando sono presentate, consegnate,  trasmesse,
quietanzate, accettate, girate, sottoscritte per avallo o  altrimenti
negoziate nello Stato. 
 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (12) 
  La L. 19 gennaio 1985, n. 4 ha disposto (con l'art. 1, comma 1) che
la disposizione di cui al secondo comma del presente  articolo,  come
modificato  dall'articolo  2  del  decreto   del   Presidente   della
Repubblica 30 dicembre 1982, n. 955, ha effetto dal  1  gennaio  1973
per quanto riguarda i documenti e gli atti allegati alle  domande  di
brevetto e ai brevetti, anche europei ed  internazionali,  depositati
durante il periodo intercorso fra il 1 gennaio 1973 ed il 31 dicembre
1982.