DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 22 settembre 1988, n. 447

Approvazione del codice di procedura penale.

note: Entrata in vigore del decreto: 24/10/1989 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/11/2021)
Testo in vigore dal: 24-10-1989
attiva riferimenti normativi
                              Art. 331. 
Denuncia da parte di pubblici ufficiali e incaricati di  un  pubblico
                              servizio 
  1. Salvo quanto stabilito dall'articolo 347, i pubblici ufficiali e
gli incaricati di un pubblico servizio che, nell'esercizio o a  causa
delle loro funzioni o del loro servizio, hanno notizia  di  un  reato
perseguibile di ufficio, devono farne denuncia  per  iscritto,  anche
quando non  sia  individuata  la  persona  alla  quale  il  reato  e'
attribuito. 
  2. La denuncia e' presentata o trasmessa senza ritardo al  pubblico
ministero o a un ufficiale di polizia giudiziaria. 
  3. Quando piu' persone sono obbligate alla denuncia per il medesimo
fatto, esse possono anche redigere e sottoscrivere un unico atto. 
  4. Se, nel corso di un procedimento civile o amministrativo, emerge
un fatto nel quale si  puo'  configurare  un  reato  perseguibile  di
ufficio, l'autorita' che procede redige e trasmette senza ritardo  la
denuncia al pubblico ministero.