DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 8 giugno 2001, n. 327

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilita'. (Testo A)

note: L'atto e' integrato con le correzioni apportate dall'avviso di rettifica pubblicato in G.U. 14/09/2001, n. 214 durante il periodo di "vacatio legis". E' possibile visualizzare la versione originaria accedendo al pdf della relativa Gazzetta Ufficiale di pubblicazione. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/04/2022)
Testo in vigore dal: 6-2-2003
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 12 (L) 
(( (Gli atti che comportano la dichiarazione di pubblica utilita') )) 
 
  ((1. La dichiarazione di pubblica utilita' si intende disposta: 
    a)  quando  l'autorita'  espropriante  approva  a  tale  fine  il
progetto definitivo  dell'opera  pubblica  o  di  pubblica  utilita',
ovvero quando sono approvati il piano particolareggiato, il piano  di
lottizzazione, il piano di recupero, il piano  di  ricostruzione,  il
piano delle aree  da  destinare  a  insediamenti  produttivi,  ovvero
quando e' approvato il piano di zona; 
    b) in ogni caso, quando in base alla normativa vigente equivale a
dichiarazione di pubblica utilita' l'approvazione  di  uno  strumento
urbanistico, anche di settore o  attuativo,  la  definizione  di  una
conferenza  di  servizi  o  il  perfezionamento  di  un  accordo   di
programma,  ovvero  il  rilascio   di   una   concessione,   di   una
autorizzazione o di un atto avente effetti equivalenti. (L) 
  2. Le varianti derivanti dalle  prescrizioni  della  conferenza  di
servizi,  dell'accordo  di  programma  o  di  altro   atto   di   cui
all'articolo 10, nonche' le successive  varianti  in  corso  d'opera,
qualora queste ultime non comportino variazioni di  tracciato  al  di
fuori delle zone di  rispetto  previste  ai  sensi  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 753, nonche' ai  sensi
del decreto ministeriale 1 aprile 1968, sono approvate dall'autorita'
espropriante ai fini della dichiarazione di pubblica utilita'  e  non
richiedono    nuova    apposizione    del     vincolo     preordinato
all'esproprio.(L) 
  3.  Qualora  non  sia  stato   apposto   il   vincolo   preordinato
all'esproprio la dichiarazione di pubblica utilita' diventa  efficace
al momento di tale apposizione a norma degli articoli 9 e 10. (L) ))