DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 dicembre 1992, n. 495

Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 27/06/2020)
vigente al 27/09/2020
  • Articoli
  • Titolo I
    DISPOSIZIONI GENERALI
    § 1. DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONI DI CARATTERE GENERALE
    (Artt. 1-3 Codice della Strada)
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • § 2. DISPOSIZIONI GENERALI SULLA CIRCOLAZIONE
    (Artt. 5 - 6 Codice della Strada)
  • 6
  • 7
  • 8
  • § 3. VEICOLI ECCEZIONALI E VEICOLI ADIBITI
    A TRASPORTI ECCEZIONALI
    (Art. 10 Codice della Strada)
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • § 4. SERVIZI DI POLIZIA STRADALE
    (Artt. 11-12 Codice della Strada)
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • Titolo II
    COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE
    Capo I
    § ((1. ATTIVITA' DI TUTELA DELLE STRADE
    E FASCE DI RISPETTO (Artt. 14 - 18 Codice della Strada) ))

  • 26
  • 27
  • 28
  • § 2. INSTALLAZIONE DI OPERE
    E CANTIERI ED APERTURA DI ACCESSI SULLE STRADE
    (Artt. 20-22 Codice della Strada)
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • § 3. PUBBLICITA' SULLE STRADE E SUI VEICOLI
    (Art. 23 Codice della Strada)
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • § 4. PERTINENZE, ATTRAVERSAMENTI
    E CONDOTTA DELLE ACQUE
    (Artt. 24-33 Codice della Strada)
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • § 5. ONERI SUPPLEMENTARI
    (Art. 34 Codice della Strada)
  • 72
  • Capo II
    § 1. COMPETENZE
    (Art. 35 Codice della Strada)
  • 73
  • § 2. LA SEGNALETICA IN GENERALE
    (Artt. 37-38 Codice della Strada)
  • 74
  • 75
  • 76
  • § 3. LA SEGNALETICA VERTICALE
    (Art. 39 Codice della Strada)
    A) Segnali verticali in generale
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • B) Segnali di pericolo
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • C) Segnali di prescrizione
  • 104
  • a) Segnali di precedenza
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • b) Segnali di divieto
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • c) Segnali di obbligo
  • 121
  • 122
  • 123
  • D) Segnali di indicazione
    (Art. 39 Codice della Strada)
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • § 4. LA SEGNALETICA ORIZZONTALE
    (Art. 40 Codice della Strada)
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • § 5. SEGNALI LUMINOSI
    (Art. 41 Codice della Strada)
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • § 6. SEGNALI COMPLEMENTARI
    (Art. 42 Codice della Strada)
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • § 7. SEGNALI DEGLI AGENTI DEL TRAFFICO
    (Art. 43 Codice della Strada)
  • 181
  • 182
  • 183
  • § 8. SEGNALETICA RELATIVA AI PASSAGGI A LIVELLO
    (Art. 44 Codice della Strada)
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189
  • 190
  • 191
  • § 9 - CONTROLLI ED OMOLOGAZIONI
    (Art. 45 Codice della Strada)
  • 192
  • 193
  • 194
  • 195
  • Titolo III
    DEI VEICOLI
    CAPO I
    DEI VEICOLI IN GENERALE
  • 196
  • 197
  • 198
  • 199
  • 200
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • CAPO II
    DEI VEICOLI A TRAZIONE ANIMALE,
    SLITTE E VELOCIPEDI
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
  • 224
  • 225
  • 226
  • CAPO III
    VEICOLI A MOTORE E LORO RIMORCHI
    Sez. I - NORME COSTRUTTIVE E DI EQUIPAGGIAMENTO
    E ACCERTAMENTI TECNICI PER LA CIRCOLAZIONE
    § 1. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE, DI EQUIPAGGIAMENTO
    E DI IDENTIFICAZIONE
    (Artt. 71-74 Codice della Strada)
  • 227
  • 228
  • 229
  • 230
  • 231
  • 232
  • 233
  • § 2. CERTIFICATO DI APPROVAZIONE, ORIGINE
    ED OMOLOGAZIONE
    (Artt. 76-79 Codice della Strada)
  • 234
  • 235
  • 236
  • 237
  • § 3. REVISIONI
    (Art. 80-81 Codice della Strada)
  • 238
  • 239
  • 240
  • 241
  • 242
  • Sez. II - DESTINAZIONE ED USO DEI VEICOLI
  • 243
  • 244
  • Sez. III - DOCUMENTI DI CIRCOLAZIONE E IMMATRICOLAZIONE
    § 1. FORMALITA' PER LA CIRCOLAZIONE
    DI AUTOVEICOLI, MOTOVEICOLI E CICLOMOTORI
    (Artt. 93-99 Codice della Strada)
  • 245
  • 246
  • 247
  • 247 bis
  • 248
  • 249
  • 250
  • 251
  • 252
  • 253
  • 254
  • 255
  • § 2. TARGHE
    (Artt. 100-102 Codice della Strada)
  • 256
  • 257
  • 258
  • 259
  • 260
  • 261
  • 262
  • 263
  • § 3. CESSAZIONE DALLA CIRCOLAZIONE
    (Art. 103 Codice della Strada)
  • 264
  • CAPO IV
    CIRCOLAZIONE SU STRADA DELLE MACCHINE
    AGRICOLE E DELLE MACCHINE OPERATRICI
    § 1. DISPOSIZIONI SULLA CIRCOLAZIONE
    DI MACCHINE AGRICOLE ECCEZIONALI
    (Artt. 104-105 Codice della Strada)
  • 265
  • 266
  • 267
  • 268
  • § 2. COSTRUZIONE ED EQUIPAGGIAMENTO
    DELLE MACCHINE AGRICOLE
    (Art. 106 Codice della Strada)
  • 269
  • 270
  • 271
  • 272
  • 273
  • 274
  • 275
  • 276
  • 277
  • 278
  • 279
  • 280
  • 281
  • 282
  • 283
  • 284
  • 285
  • 286
  • 287
  • 288
  • 289
  • § 3. CERTIFICATI DI IDONEITa' E DI OMOLOGAZIONE,
    CARTA DI CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE
    (Artt. 107-110 Codice della Strada)
  • 290
  • 291
  • 292
  • 293
  • 294
  • § 4. REVISIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE
    (Art. 111 Codice della Strada)
  • 295
  • § 5. CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE OPERATRICI
    (Art. 114 Codice della Strada)
  • 296
  • 297
  • 298
  • 299
  • 300
  • 301
  • 302
  • 303
  • 304
  • 305
  • 306
  • Titolo IV
    GUIDA DEI VEICOLI
    E CONDUZIONE DEGLI ANIMALI
    § 1. PATENTE DI GUIDA
    (Artt. 115-121 Codice della Strada)
    A) Disposizioni generali sulla patente e sul CAP (Artt. da 115 a 118 Codice della Strada)
  • 307
  • 308
  • 309
  • 310
  • 311
  • 312
  • 313
  • 314
  • 315
  • 316
  • 317
  • 318
  • B) Requisiti per il rilascio della patente di guida (Artt. da 119 a
    121 Codice della Strada)
  • 319
  • 320
  • 321
  • 322
  • 323
  • 324
  • 325
  • 326
  • 327
  • 328
  • 329
  • 330
  • 331
  • 332
  • 333
  • § 2 - AUTOSCUOLE
    (Artt. 122-123 Codice della Strada)
  • 334
  • 335
  • 336
  • 337
  • § 3 - ALTRE DISPOSIZIONI
    (Artt. 127-139 Codice della Strada)
  • 338
  • 339
  • 340
  • 341
  • Titolo V
    NORME DI COMPORTAMENTO
    § 1 - LIMITAZIONI DELLA VELOCITA'
    (Artt. 141-142 Codice della Strada)
  • 342
  • 343
  • 344
  • 345
  • §2 - COMPORTAMENTI RIGUARDANTI
    LA MARCIA DEI VEICOLI
    (Artt. 144-155 Codice della Strada)
  • 346
  • 347
  • 348
  • 349
  • 350
  • § 3 - ARRESTI, SOSTE E FERMATE DEI VEICOLI
    (Artt. 157-163 Codice della Strada)
  • 351
  • 352
  • 353
  • 354
  • 355
  • 356
  • 357
  • 358
  • 359
  • 360
  • § 4 - CARICHI SPORGENTI
    E TRASPORTO MERCI PERICOLOSE
    (Artt. 163-168 Codice della Strada)
  • 361
  • 362
  • 363
  • 364
  • 365
  • 366
  • 367
  • 368
  • 369
  • 370
  • § 5 - ALTRI COMPORTAMENTI
    (Artt. 169-173 Codice della Strada)
  • 371
  • § 6 - CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE
    (Artt. 175-176 Codice della Strada)
  • 372
  • 373
  • 374
  • § 7 - (( VEICOLI SENZA CRONOTACHIGRAFO E CON CRONOTACHIGRAFO
    - POSSESSO DEI DOCUMENTI DI GUIDA (Artt. 178 - 180 Codice della Strada) ))
  • 375
  • 376
  • § 8 - CIRCOLAZIONE DEI VELOCIPEDI
    (Art. 182 Codice della Strada)
  • 377
  • § 9 - CIRCOLAZIONE E SOSTA DELLE AUTOCARAVAN
    (Art. 185 Codice della Strada)
  • 378
  • § 10 - CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE
    DEDITE ALL'ALCOOL E DEGLI INVALIDI
    (Artt. 186-188 Codice della Strada)
  • 379
  • 380
  • 381
  • Titolo VI
    DEGLI ILLECITI PREVISTI DAL CODICE
    DELLA STRADA E DELLE RELATIVE SANZIONI
    CAPO I
    DEGLI ILLECITI AMMINISTRATIVI
    E DELLE RELATIVE SANZIONI
    Sez. I. DEGLI ILLECITI AMMINISTRATIVI IMPORTANTI SANZIONI
    AMMINISTRATIVE PECUNIARIE ED APPLICAZIONE DI QUESTE ULTIME.
    (Artt. 196-208 Codice della Strada)
  • 382
  • 383
  • 384
  • 385
  • 386
  • 387
  • 388
  • 389
  • 390
  • 391
  • 392
  • 393
  • Sez. II - DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE ACCESSORIE
    A SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE
    (Artt. 213-218 Codice della Strada)
  • 394
  • 395
  • 396
  • 397
  • 398
  • 399
  • 400
  • Titolo VII
    DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE
    CAPO I
    DISPOSIZIONI FINALI
    (Artt. 226-231 Codice della Strada)
  • 401
  • 402
  • 403
  • 404
  • 405
  • 406
  • CAPO
    II
    DISPOSIZIONI
    TRANSITORIE
    (Artt. 232-240 Codice della Strada)
  • 407
  • 408
  • Allegati
Testo in vigore dal: 19-12-1996
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                     Art. 46 (Art. 22 Cod. Str.) 
           (Accessi nelle strade urbane. Passo carrabile) 
  1. La costruzione dei  passi  carrabili  e'  autorizzata  dall'ente
proprietario della strada nel rispetto  della  normativa  edilizia  e
urbanistica vigente. 
  2. Il passo carrabile deve essere realizzato osservando le seguenti
condizioni: 
    a) deve essere distante almeno 12 metri dalle intersezioni e,  in
ogni caso, deve essere visibile da una distanza pari allo  spazio  di
frenata risultante dalla velocita' massima  consentita  nella  strada
medesima; 
    b) deve consentire l'accesso ad un'area laterale che  sia  idonea
allo stazionamento ((o alla circolazione)) dei veicoli; 
    c) qualora l'accesso alle proprieta' laterali sia destinato anche
a notevole traffico pedonale, deve essere  prevista  una  separazione
dell'entrata carrabile da quella pedonale((.)) 
    d) ((LETTERA SOPPRESSA DAL D.P.R. 16 SETTEMBRE 1996, N. 610)). 
  ((3. Nel caso in cui i passi carrabili, come definiti dall'articolo
3, comma 1,  punto  37),  del  codice,  rientrino  nella  definizione
dell'articolo 44, comma 4, del decreto legislativo 15 novembre  1993,
n. 507, nella zona antistante gli stessi vige il  divieto  di  sosta,
segnalato con l'apposito segnale di cui alla figura  II.78.  In  caso
contrario, il  divieto  di  sosta  nella  zona  antistante  il  passo
medesimo ed il posizionamento del relativo segnale, sono  subordinati
alla richiesta di occupazione del  suolo  pubblico  che,  altrimenti,
sarebbe destinato alla sosta dei veicoli,  in  conformita'  a  quanto
previsto dall'articolo 44, comma 8, del  citato  decreto  legislativo
507/93.)) 
  ((4.)) Qualora  l'accesso  dei  veicoli  alla  proprieta'  laterale
avvenga direttamente dalla strada, il passo carrabile oltre  che  nel
rispetto delle condizioni previste ((nel  comma  2))  ,  deve  essere
realizzato in modo da favorire la rapida immissione dei veicoli nella
proprieta'  laterale.  L'eventuale  cancello   a   protezione   della
proprieta' laterale dovra' essere arretrato allo scopo di  consentire
la sosta, fuori ((della carreggiata)) , di un veicolo  in  attesa  di
ingresso.  ((Nel  caso  in   cui,   per   obbiettive   impossibilita'
costruttive  o  per  gravi  limitazioni   della   godibilita'   della
proprieta' privata, non sia possibile arretrare gli accessi,  possono
essere autorizzati sistemi di  apertura  automatica  dei  cancelli  o
delle serrande che delimitano gli  accessi.  E'  consentito  derogare
dall'arretramento  degli  accessi   e   dall'utilizzo   dei   sistemi
alternativi nel caso in  cui  le  immissioni  laterali  avvengano  da
strade senza uscita o comunque con  traffico  estremamente  limitato,
per cui le immissioni stesse non possono  determinare  condizioni  di
intralcio alla fluidita' della circolazione.)) 
  ((5.)) E' consentita l'apertura di passi carrabili  provvisori  per
motivi temporanei quali l'apertura di cantieri o simili. In tali casi
devono essere osservate, per quanto possibile, le condizioni  di  cui
al comma 2.  Deve  in  ogni  caso  disporsi  idonea  segnalazione  di
pericolo  allorquando  non  possono  essere  osservate  le   distanze
dall'intersezione. 
  ((6. I comuni hanno la facolta' di autorizzare distanze inferiori a
quelle fissate al comma 2, lettera a), per  i  passi  carrabili  gia'
esistenti alla data di entrata in vigore  del  presente  regolamento,
nel   caso   in   cui   sia   tecnicamente   impossibile    procedere
all'adeguamento di cui all'articolo 22, comma 2, del codice.))