DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 29 luglio 1982, n. 571

Norme per l'attuazione degli articoli 15, ultimo comma, e 17, penultimo comma, della legge 24 novembre 1981, n. 689, concernente modifiche al sistema penale.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2017)
Testo in vigore dal: 8-9-1984
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 20. 
 
  Quando per l'accertamento della violazione sono compiute analisi di
campioni, l'interessato, per ogni richiesta di revisione dell'analisi
ai sensi del secondo comma dell'art. 15 della legge 24 novembre 1981,
n. 689, e' tenuto a versare la somma di  L.  70.000  alla  competente
tesoreria provinciale e ad allegare la relativa ricevuta alla domanda
di revisione. Detto importo e' aggiornato ogni anno, con decreto  del
Ministro del tesoro, di  concerto  con  i  Ministri  interessati,  in
misura pari all'indice di variazione dei prezzi  al  consumo  per  le
famiglie di operai e impiegati, verificatosi nell'anno precedente  ed
accertato dall'Istat. L'aggiornamento decorre dal  primo  giorno  del
mese successivo a quello di pubblicazione del decreto nella  Gazzetta
Ufficiale.((2)) 
  Le analisi di revisione sono eseguite: 
    dall'Istituto sperimentale per l'enologia di Asti per le  analisi
dei mosti, dei vini, degli aceti, degli agri e degli  altri  prodotti
alcolici; 
    dall'Istituto sperimentale per l'elaiotecnica di Pescara  per  le
analisi chimiche degli oli e dei grassi ad eccezione del burro; 
    dall'Istituto sperimentale  lattiero  caseario  di  Lodi  per  le
analisi chimiche del burro e dei formaggi; 
    dall'Istituto sperimentale  per  la  zootecnia  di  Roma  per  le
analisi dei prodotti per l'alimentazione degli animali; 
    dall'Istituto  sperimentale  agronomico  di  Bari  -  sezione  di
Modena, e dall'Istituto di industrie agrarie  dell'Universita'  degli
studi di Bologna per le analisi botaniche; 
    dall'Istituto sperimentale per la zoologia di Firenze  -  sezione
di Roma, per le analisi del miele; 
    dall'Istituto nazionale della nutrizione di Roma per  le  analisi
delle paste alimentari, zuccheri, conserve vegetali ed analcolici; 
    dall'Istituto  sperimentale  per  la  cerealicoltura  di  Roma  -
sezione di Vercelli, per le analisi del riso; 
    dall'Istituto sperimentale per la nutrizione delle piante di Roma
per le analisi di tutti gli altri prodotti agrari e sostanze  di  uso
agrario. 
  Nelle materie diverse da quelle attribuite agli  istituti  indicati
nel precedente comma, le analisi di revisione sono eseguite: 
    dal Laboratorio centrale delle dogane e delle  imposte  indirette
del Ministero delle finanze; 
    dall'Istituto superiore di sanita'. 
 
  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara'  inserto
nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare. 
 
  Dato a Roma, addi' 29 luglio 1982 
 
                               PERTINI 
 
                                                            SPADOLINI 
 
Visto, il Guardasigilli: DARIDA 
Registrato alla Corte dei conti, addi' 13 agosto 1982 
Atti di Governo, registro n. 41, foglio n. 29 
 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (2) 
  Il Decreto 1 agosto 1984 (in G.U. 24/08/1984, n. 233)  ha  disposto
(con l'art. 1, comma 1) che "A  decorrere  dal  giorno  successivo  a
quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
italiana  del  presente  decreto,  l'importo  da  versare  per   ogni
richiesta  di  revisione  di  analisi   alla   competente   tesoreria
provinciale dello  Stato,  ai  sensi  dell'art.  15  della  legge  24
novembre 1981, n. 689, e' elevato a L. 80.500".