DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 29 dicembre 1973, n. 1092

Approvazione del testo unico delle norme sul trattamento di quiescenza dei dipendenti civili e militari dello Stato.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 22-5-1976
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 42.
                  (Diritto al trattamento normale)

  ((Il  dipendente  civile  che cessa dal servizio per raggiungimento
del  limite  di  eta'  o  per  infermita'  non dipendente da causa di
servizio  ha  diritto  alla  pensione normale se ha compiuto quindici
anni di servizio effettivo)).
  Nei  casi  di  dimissioni,  di decadenza, di destituzione e in ogni
altro  caso  di  cessazione  dal  servizio,  il  dipendente civile ha
diritto  alla  pensione normale se ha compiuto venti anni di servizio
effettivo.
  Alla  dipendente  dimissionaria  coniugata  o  con  prole  a carico
spetta,  ai fini del compimento dell'anzianita' stabilita nel secondo
comma,  un  aumento  del servizio effettivo sino al massimo di cinque
anni.
  Il  personale  cui  non  spetti  la  pensione  ai  sensi  dei commi
precedenti  ha  diritto a un'indennita' una volta tanto purche' abbia
compiuto un anno intero di servizio effettivo.