DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 dicembre 1972, n. 1035

Norme per l'assegnazione e la revoca nonche' per la determinazione e la revisione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/12/1981)
Testo in vigore dal: 18-3-1973
attiva riferimenti normativi
                              Art. 14.

  Ciascun  istituto autonomo per le case popolari e' tenuto a formare
ed  a  conservare  uno  schedario  degli assegnatari degli alloggi di
edilizia residenziale pubblica esistenti nella provincia.
  E'  fatto  obbligo alle cooperative edilizie comunque sovvenzionate
dallo  Stato o da enti pubblici di comunicare, entro il termine di 60
giorni  dall'assegnazione, all'Istituto autonomo per le case popolari
competente  per  territorio,  l'elenco  dei  soci  assegnatari  con i
rispettivi  certificati  anagrafici  di  famiglia.  In  sede di prima
applicazione  la comunicazione deve essere eseguita entro centottanta
giorni dall'entrata in vigore del presente decreto.
  Gli   schedari   provinciali  devono  essere  unificati  a  livello
regionale  a  cura  della  Regione  e  a livello nazionale a cura del
Ministero dei lavori pubblici.