DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 15 gennaio 1972, n. 11

Trasferimento alle Regioni a statuto ordinario delle funzioni amministrative statali in materia di agricoltura e foreste, di caccia e di pesca nelle acque interne e dei relativi personali ed uffici.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/05/1978)
Testo in vigore dal: 2-3-1972
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2.

  ((Sono  trasferite  alle  Regioni)) a statuto ordinario le funzioni
amministrative,  comprese quelle di vigilanza e di tutela, esercitate
dagli organi centrali e periferici dello Stato in ordine agli enti di
sviluppo,  agli  enti, consorzi, istituzioni ed organizzazioni locali
operanti  in una sola regione nelle materie di cui al precedente art.
1, ivi comprese le attribuzioni in ordine alla nomina dei collegi dei
revisori,  salva  la designazione da parte del Ministro per il tesoro
di  un  componente  dei  collegi  stessi in relazione alla permanenza
negli enti di interessi finanziari dello Stato.
  Fino  a  quando  non  sara'  provveduto al riordinamento, con legge
dello  Stato,  degli  enti  pubblici,  compresi quelli di sviluppo, a
carattere  nazionale  o pluriregionale, operanti nelle materie di cui
al  presente  decreto,  resta  ferma la competenza degli organi dello
Stato in ordine agli enti medesimi.