DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 18 ottobre 1994, n. 692

Regolamento recante norme per la determinazione dei requisiti richiesti ai fini della nomina di esperti a dirigente generale e per il conferimento di incarichi di dirigente generale con contratti di diritto privato.

note: Entrata in vigore del decreto: 3-1-1995 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/05/2001)
Testo in vigore dal: 24-5-2001
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2.
                          R e q u i s i t i
  1.  Possono  essere  nominati  dirigenti  generali  o  ricevere  un
incarico  di  dirigente  generale con contratto di diritto privato le
persone,   estranee  all'amministrazione,  che  abbiano  i  requisiti
seguenti:
    a) cittadinanza italiana;
    b)  ((IL D.LGS. 30 MARZO 2001, N. 165 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE
DELLA PRESENTE LETTERA)); ((2))
    c)  non  rivestire  cariche pubbliche elettive, ovvero cariche in
partiti  politici  o  in  sindacati e non avere incarichi direttivi o
rapporti  continuativi  di  collaborazione  o  di  consulenza  con le
predette  organizzazioni;  non  aver rivestito le suddette cariche ed
assunto i predetti incarichi nel biennio precedente alla nomina;
    d)  ((IL D.LGS. 30 MARZO 2001, N. 165 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE
DELLA PRESENTE LETTERA)); ((2))
    e)  ((IL D.LGS. 30 MARZO 2001, N. 165 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE
DELLA PRESENTE LETTERA)). ((2))

-------------
AGGIORNAMENTO (2)
  Il  D.Lgs.  30 marzo 2001, n. 165 ha disposto (con l'art. 72, comma
1,  lettera  x))  che  restano  abrogate  le  lettere  b),  d)  ed e)
dell'articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri
18  ottobre  1994, n. 692, a decorrere dalla data di attuazione delle
disposizioni di cui all'articolo 19 del suddetto d.lgs.