DECRETO LUOGOTENENZIALE 18 gennaio 1946, n. 84

Emissione di nuove marche per concessioni governative ed atti amministrativi e loro caratteristiche.

Testo in vigore dal: 31-3-1946
                          UMBERTO DI SAVOIA
                        PRINCIPE DI PIEMONTE
                   LUOGOTENENTE GENERALE DEL REGNO

  In virtu' dell'autorita' a Noi delegata;
  Visto l'art. 7 della legge 30 dicembre 1923, n. 3268;
  Visto il R. decreto 26 dicembre 1936, n. 2428, che istituisce nuove
marche  per  la  riscossione  della  tassa di bollo sulle concessioni
governative ed atti amministrativi;
  Visto  il  decreto  legislativo  Luogotenenziale  1° febbraio 1945,
n. 58;
  Sulla proposta del Ministro per le finanze;
  Abbiamo decretato e decretiamo:

                               Art. 1.

  Le  marche  per  concessioni  governative ed atti amministrativi da
L. 5,  10,  20  e  30  sono  del  formato carta, di mm. 30 x 48 e del
formato stampa di mm. 27 x 45.
  Il disegno e' composto da una cornicetta circolare, posta al centro
della  marca,  che  racchiude  l'effige  della  Dea  Roma,  vista  di
trequarti su fondo tratteggiato.
  In  alto  e'  posta  una targhetta con la dicitura "Concessioni" in
nero  su  fondo  bianco  e  sotto  a questa vi e' un cartiglio con la
dicitura "Governative" pure in nero su fondo bianco.
  In  basso  vi  e'  un  altro cartiglio con la dicitura su due righe
"Atti Amministrativi" in nero su fondo bianco;
  sotto  ancora  vi  e'  una  targa nella quale e' posto il valore in
cifre, in nero su fondo a linee orizzontali nere.
  Il tutto e' racchiuso da una cornice ondulata composta da un motivo
a  linea  bianca.  Ai  quattro  angoli  della  marca  vi sono quattro
circoletti  nei  quali  e' ripetuto il valore, in cifre, in bianco su
fondo nero.
  Le  marche  sono  stampate  in  calcografia, su carta filogranata a
ruota alate, nei quattro colori:
  L. 5 - verde oliva;
  " 10 - grigio;
  " 20 - rosa;
  " 30 - verde.