DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 25 maggio 1977, n. 1265

Diritti di accesso ai recinti riservati in borsa spettanti alla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Roma.

vigente al 24/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 25-10-1978
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto  il decreto del Presidente della Repubblica 21 febbraio 1948,
n.  152, con il quale venne approvata e resa esecutiva la tariffa dei
diritti  di  accesso  ai  recinti  riservati  di borsa spettanti alla
camera di commercio, industria e agricoltura di Roma;
  Vista  la  delibera n. 433 in data 12 novembre 1976 della camera di
commercio, industria, artigianato e agricoltura di Roma, con la quale
sono    state   proposte   modificazioni   alla   tariffa   suddetta,
limitatamente agli istituti di credito;
  Visto  l'art.  53  del  testo  unico approvato con regio decreto 20
settembre  1934,  n.  2011,  con  il  quale  si stabilisce la forma e
l'organo  competente per l'emanazione dei provvedimenti riguardanti i
diritti di borsa;
  Sulla proposta del Ministro del tesoro;

                              Decreta:

  I  diritti  di  accesso  ai  recinti  riservati di borsa, di cui al
decreto  del  Presidente  della  Repubblica 21 febbraio 1948, n. 152,
spettanti   alla   camera  di  commercio,  industria,  artigianato  e
agricoltura  di  Roma,  limitatamente  agli istituti di credito, sono
modificati nella seguente misura:
    osservatore di istituto di credito .............. L. 50.000
    sostituto osservatore di istituto di credito .... L. 40.000
    rappresentante di istituto di credito ........... L. 30.000
    impiegato di istituto di credito:
      per il primo .................................. L. 10.000
      per i successivi .............................. L.  8.000
    fattorino di istituti di credito:
      per il primo .................................. L.  4.000
      per i successivi .............................. L.  3.000

  Il  presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

  Dato a Roma, addi' 25 maggio 1977

                                LEONE

                                                             STAMMATI

Visto, il Guardasigilli: BONIFACIO
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 2 ottobre 1978
  Registro n. 22 Tesoro, foglio n. 193