REGIO DECRETO LEGISLATIVO 26 maggio 1946, n. 623

Modificazioni alle norme per l'assunzione di impieghi da parte di cittadini italiani all'estero.

vigente al 29/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 15-9-1946
                             UMBERTO II
                             RE D'ITALIA

  Vista   la   legge  13 giugno  1912,  n. 555,  sulla  cittadinanza,
italiana;
  Vista   la   legge   16 giugno  1927,  n. 1170,  recante  le  norme
sull'assunzione   di   impieghi   da   parte  di  cittadini  italiani
all'estero;
  Visto il decreto-legge Luogotenenziale 25 giugno 1944, n. 151;
  Visto  il  decreto  legislativo  Luogotenenziale  1° febbraio 1945,
n. 58;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  del  Ministro  Segretario  di Stato per gli affari
esteri,  di concerto con i Ministri Segretari di stato per l'interno,
per la grazia e giustizia e per la guerra;
  Abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue:

                           Articolo unico.

  Gli  articoli 1 e 4 della legge 16 giugno 1927, n. 1170, recante le
norme  per  l'assunzione  d'impieghi  da  parte di cittadini italiani
all'estero, sono sostituiti dai seguenti:
  "Art. 1.  -  Il  cittadino  che intende accettare, all'estero o nel
Regno,  un  impiego od una carica di carattere pubblico da un Governo
estero o da un ente che ne sia diretta emanazione o da un istituto od
ufficio   pubblico  internazionale,  a  cui  lo  Stato  italiano  non
partecipi,  deve farne preventiva notificazione al R. Ministero degli
affari  esteri,  od  alla  competente autorita' diplomatica italiana,
qualora  egli risieda all'estero, precisando l'indole e le condizioni
dell'impiego o della carica".
  "Art. 4.  -  Il  disposto  dell'art. 8,  n. 3 della legge 13 giugno
1912,  n. 555,  si  applica  anche  nei  casi  di  impieghi o cariche
conferiti  da  enti che siano diretta emanazione di Governo estero, o
da  un  istituto  o  ufficio  pubblico internazionale, a cui lo Stato
italiano non partecipi".

  Ordiniamo  che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato,
sia  inserto  nella  Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del
Regno  d'Italia,  mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare come legge dello Stato.

  Dato a Roma, addi' 26 maggio 1946

                               UMBERTO

                                                DE GASPERI - ROMITA -
                                                   TOGLIATTI - BROSIO

Visto, il Guardasigilli: GULLO
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 9 giugno 1946
  Atti del Governo, registro n. 10, foglio n. 383. - FRASCA