REGIO DECRETO 30 dicembre 1893, n. DCCXXXI

Che erige in ente morale il consorzio universitario di Pisa e ne approva lo statuto. (9300731R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 04/02/1894 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 19/06/1900)
Testo in vigore dal: 4-2-1894
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduta  la  domanda  presentata  dal   presidente   del   consiglio
provinciale di Pisa per ottenere che venga eretto in ente  morale  il
consorzio universitario costituito col  concorso  della  provincia  e
della cassa di risparmio di Pisa,  e  ne  sia  approvato  lo  statuto
organico; 
 
  Considerando  che  l'esistenza  del  consorzio  e'  assicurata  dal
contributo debitamente votato dai due enti sunnominati per la  durata
di venticinque anni; 
 
  Sentito il parere del consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del Nostro  ministro  segretario  di  Stato  per  la
pubblica istruzione; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Il consorzio universitario, costituito per la durata di venticinque
anni col concorso della provincia e della cassa di risparmio di Pisa,
e' eretto in ente morale, e ne  e'  approvato  lo  statuto  organico,
annesso al presente decreto e firmato d'ordine  Nostro  dal  predetto
ministro della pubblica istruzione. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 30 dicembre 1893. 
 
                               UMBERTO 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 12 gennaio 1894. 
 
    Reg. 194. Atti del Governo a f. 130. E. Angelotti. 
 
  Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli V. CALENDA. 
 
                                                         G. Baccelli.