REGIO DECRETO 23 ottobre 1890, n. MMMMLXV (4065)

Che erige in corpo morale la pia opera Luigia Gargantini a favore de' poveri delle frazioni di Trecella e Bisentrate di Pozzuolo Martesana (Milano) l'autorizza ad accettare il lascito disposto dalla testatrice e ne approva lo statuto. (9004065R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 15/03/1891
vigente al 25/10/2020
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 15-3-1891
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduto il testamento olografo 3 settembre  1882  con  il  quale  la
defunta signora Luigia Gargantini istituiva un opera pia elemosiniera
a favore dei poveri delle  frazioni  di  Trecella  e  Bisentrate  del
comune di Pozzuolo Martesana mediante il lascito di una casa e  fondi
rustici del valore peritale di lire 8,728.64, siti in  territorio  di
dette frazioni; 
 
  Veduta la domanda dell'amministrazione per la costituzione in  ente
morale di  tale  pia  opera  per  l'autorizzazione  ad  accettare  la
eredita' Gargantini e l'approvazione del relativo statuto organico; 
 
  Veduta la deliberazione 21 agosto  1890  della  giunta  provinciale
amministrativa di Milano; 
 
  Veduta la legge 5 giugno 1850 e quella del 3 agosto 1862; 
 
  Sentito il consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del Nostro ministro  segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno, presidente del consiglio dei ministri; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo; 
 
                               Art. 1. 
 
  La pia opera denominata Luigia Gargantini nel  comune  di  Pozzuolo
Martesana e' eretta in corpo morale, ed e' autorizzata  ad  accettare
il lascito predetto come sopra istituito dalla fondatrice.