REGIO DECRETO 28 ottobre 1940, n. 1443

Codice di procedura civile. (040U1443)

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/12/2021)
vigente al 21/01/2022
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-1-2006
(CODICE DI PROCEDURA CIVILE-art. 149)
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 149. 
            (Notificazione a mezzo del servizio postale). 
 
  Se non ne e' fatto espresso divieto dalla legge,  la  notificazione
puo' eseguirsi anche a mezzo del servizio postale. 
 
  In  tal  caso  l'ufficiale  giudiziario  scrive  la  relazione   di
notificazione  sull'originale  e  sulla  copia  dell'atto,  facendovi
menzione dell'ufficio postale per mezzo del quale spedisce  la  copia
al destinatario in piego  raccomandato  con  avviso  di  ricevimento.
Quest'ultimo e' allegato all'originale. 
 
  ((La notifica  si  perfeziona,  per  il  soggetto  notificante,  al
momento della consegna del plico all'ufficiale giudiziario e, per  il
destinatario, dal momento in cui lo stesso ha  la  legale  conoscenza
dell'atto)). 
                                                        (105) ((116)) 
 
----------------- 
AGGIORNAMENTO (105) 
  La Corte Costituzionale con sentenza 20-26 novembre 2002 n. 477 (in
G.U. 1a s.s. 04/12/2002  n.  48)  ha  dichiarato  "  l'illegittimita'
costituzionale del combinato disposto dell'art.  149  del  codice  di
procedura civile e dell'art. 4, comma terzo, della legge 20  novembre
1982, n. 890 (Notificazioni di atti a mezzo posta e di  comunicazioni
a mezzo posta connesse con  la  notificazione  di  atti  giudiziari),
nella parte in cui prevede che la notificazione si perfeziona, per il
notificante,  alla  data  di  ricezione  dell'atto   da   parte   del
destinatario anziche' a quella, antecedente,  di  consegna  dell'atto
all'ufficiale giudiziario.". 
----------------- 
AGGIORNAMENTO (116) 
  La L. 28 dicembre 2005, n. 263 come modificata dal D.L. 30 dicembre
2005, n. 273 convertito, con  modificazioni,  dalla  L.  23  febbraio
2006, n. 51 ha disposto (con l'art. 2, comma 4) che "Le  disposizioni
dei commi 1, 2 e 3 entrano in vigore il 1° marzo 2006 e si  applicano
ai procedimenti instaurati successivamente a tale data di entrata  in
vigore.".