REGIO DECRETO 19 ottobre 1930, n. 1398

Approvazione del testo definitivo del Codice Penale. (030U1398)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/7/1931.
Il Codice Penale in allegato al presente decreto e' stato pubblicato nel vol. VI della Raccolta Ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'Italia del 1930.
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/10/2022)
vigente al 11/06/2019
  • Allegati
Testo in vigore dal: 11-6-2019
(Codice Penale-art. 416 ter)
aggiornamenti all'articolo
                            Art. 416-ter. 
 
            (( (Scambio elettorale politico-mafioso). )) 
 
  ((Chiunque accetta, direttamente o  a  mezzo  di  intermediari,  la
promessa di procurare voti da parte  di  soggetti  appartenenti  alle
associazioni di cui all'articolo 416-bis o mediante le  modalita'  di
cui al terzo comma dell'articolo 416-bis in cambio dell'erogazione  o
della promessa di erogazione di denaro o di qualunque altra  utilita'
o in cambio della disponibilita' a  soddisfare  gli  interessi  o  le
esigenze dell'associazione mafiosa e' punito con  la  pena  stabilita
nel primo comma dell'articolo 416-bis. 
 
  La stessa pena si applica a chi promette, direttamente o a mezzo di
intermediari, di procurare voti nei casi di cui al primo comma. 
 
  Se  colui  che  ha  accettato  la  promessa  di  voti,  a   seguito
dell'accordo di  cui  al  primo  comma,  e'  risultato  eletto  nella
relativa consultazione elettorale, si applica la  pena  prevista  dal
primo comma dell'articolo 416-bis aumentata della meta'. 
 
  In caso di condanna per  i  reati  di  cui  al  presente  articolo,
consegue sempre l'interdizione perpetua dai pubblici uffici)). 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (281) 
  Il D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159, come  modificato  dalla  L.  17
ottobre 2017, n. 161, ha disposto (con l'art. 71, commi 1 e 3) che le
pene stabilite per il delitto previsto  dal  presente  articolo  sono
aumentate da un terzo alla meta' se il fatto e' commesso  da  persona
sottoposta con provvedimento definitivo ad una misura di  prevenzione
personale durante il periodo previsto di applicazione e  sino  a  tre
anni dal momento in cui ne e'  cessata  l'esecuzione.  Alla  pena  e'
aggiunta una misura di sicurezza detentiva.