REGIO DECRETO 15 ottobre 1925, n. 2578

Approvazione del testo unico della legge sull'assunzione diretta dei pubblici servizi da parte dei Comuni e delle Provincie. (025U2578)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/03/1926 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/06/2018)
  • Articoli
  • 1
  • Allegati
Testo in vigore dal: 19-3-1926
attiva riferimenti normativi
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduto l'art. 23 del R. decreto 30  dicembre  1923,  n.  3047,  che
autorizza il Governo  a  riunire  e  coordinare  in  testo  unico  le
disposizioni del decreto stesso con quelle della legge 29 marzo 1903,
n. 103, sulla assunzione diretta dei pubblici servizi  da  parte  dei
Comuni, e del R. decreto 4 febbraio 1923, n. 253;  nonche'  l'art.  8
della legge 18 giugno 1925. n. 1094, che estende tale  facolta'  alle
disposizioni emanate successivamente; 
 
  Sentito il parere del Consiglio di Stato in adunanza generale; 
 
  Udito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro  Segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  E' approvato il testo unico della legge sull'assunzione diretta dei
pubblici servizi da parte dei Comuni e delle  Provincie,  annesso  al
presente decreto, visto, d'ordine Nostro, dal Ministro proponente. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a San Rossore, addi' 15 ottobre 1925. 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                                               Mussolini - Federzoni. 
 
  Visto, il Guardasigilli: Rocco. 
 
    Registrato alla Corte dei conti, addi' 3 marzo 1926. 
 
    Atti del Governo, registro 246, foglio 22. - Coop.