REGIO DECRETO 1 febbraio 1891, n. 260

Che approva il regolamento generale per gli Stabilimenti carcerari e pei Riformatori governativi del Regno. (091U0260)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 30/06/1891.
Il Regolamento allegato al presente decreto e' stato pubblicato nel vol. II della Raccolta Ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'Italia del 1891.
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/04/1922)
  • Articoli
  • 1
  • Allegati
Testo in vigore dal: 30-6-1891
 
                             UMBERTO I. 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la Legge del 22 novembre 1888 N.° 5801 (Serie 3ª) colla quale
il Governo del Re fu autorizzato a pubblicare il nuovo Codice  penale
pel regno d'Italia ed  a  fare  per  Regio  Decreto  le  disposizioni
transitorie e le altre necessarie per l'attuazione del Codice stesso; 
 
  Visto il Regio Decreto 30 giugno 1889 N.° 6133 (Serie 3ª) col quale
fu approvato e data esecuzione al Codice penale portante la data  del
giorno stesso; 
 
  Vista la Legge sulla riforma penitenziaria del 14 luglio  1889  N.°
6165 (Serie 3ª); 
 
  Visto il Regio Decreto dicembre 1889 N.° 6509 (Serie 3ª) col  quale
si approvano le norme relative all'attuazione del Codice penale; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro  Segretario  di  Stato  per  gli
Affari  dell'Interno,  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri,  di
concerto col Nostro Guardasigilli, Ministro Segretario di  Stato  per
gli Affari di Grazia e Giustizia e  dei  Culti,  e  di  quello  delle
Finanze; 
 
  Sentito il Consiglio di Stato nel suo parere; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  E' approvato il qui unito Regolamento generale per gli Stabilimenti
carcerarii e  pei  Riformatorii  governativi  del  Regno,  che  sara'
d'ordine Nostro munito del visto del Ministro dell'Interno. 
 
  Ordiniamo che il presente Decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 1° febbraio 1891. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                         CRISPI. 
                                                         ZANARDELLI. 
                                                         GRIMALDI. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: ZANARDELLI. 
 
  Si omette la pubblicazione del  Regolamento  cui  si  riferisce  il
presente R. decreto; detto Regolamento sara'  stampato  separatamente
in un volume.