LEGGE 26 gennaio 1865, n. 2134

Contenente disposizioni e norme circa il riparto del prodotto delle pene pecuniarie e di altri proventi in materia penale. (065U2134)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 05/03/1865 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/12/2008)
Testo in vigore dal: 5-3-1865
al: 30-6-2002
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; 
 
  Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: 
 
                               Art. 1. 
 
  Il provento delle  pene  pecuniarie  e  quello  delle  oblazioni  o
transazioni legittimamente approvate appartiene all'Erario nazionale,
sempre che si tratti di contravvenzioni alle leggi od ai  regolamenti
d'interesse nazionale. 
 
  Fino a che non sara' unificato il sistema del  Notariato  in  tutta
Italia,  rimarranno  in  vigore  nelle   Provincie   Meridionali   le
disposizioni della Legge del 23 novembre 1819, e del Decreto  dell'11
aprile  1829  sulla  compartecipazione  delle  Camere  notariali   al
prodotto delle multe inflitte ai Notai.