REGIO DECRETO-LEGGE 20 luglio 1934, n. 1404

Istituzione e funzionamento del tribunale per i minorenni. (034U1404)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/10/1934
Regio Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 27 maggio 1935, n. 835 (in G.U. 12/06/1935, n. 137).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/08/2020)
Testo in vigore dal: 31-8-1956
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 29. 
 
    ((Modificazioni, trasformazioni e cessazione delle misure.)) 
 
  ((Le prescrizioni stabilite a norma  dell'art.  27  possono  essere
modificate in ogni tempo. 
 
  E' sempre in facolta' del tribunale  trasformare  qualsiasi  misura
disposta in altra, che appaia piu' idonea ai fini della  rieducazione
del minore e del suo progressivo reinserimento nella vita sociale. 
 
  Per i minori assoggettati ad una  delle  misure  di  cui  al  n.  2
dell'art. 25 tale reinserimento puo'  dal  tribunale  essere  attuato
altresi' con licenza di  esperimento.  Il  minore  che  ne  beneficia
rimane affidato al servizio sociale.  Si  applicano  le  disposizioni
dell'art. 27. 
 
  La cessazione delle misure disposte e' ordinata in ogni  tempo  dal
tribunale allorche' il minore appaia interamente riadattato, o quando
per le sue  condizioni  fisiche  o  psichiche  nessuna  misura  rossa
considerarsi idonea alla sua rieducazione. La cessazione e'  in  ogni
caso ordinata al compimento  del  ventunesimo  anno  di  eta'  o  per
servizio militare di leva)).