REGIO DECRETO-LEGGE 14 aprile 1939, n. 636

((Modificazioni delle disposizioni sulle assicurazioni obbligatorie per l'invalidita' e la vecchiaia, per la tubercolosi e per la disoccupazione involontaria e sostituzione dell'assicurazione per la maternita' con l'assicurazione obbligatoria per la nuzialita' e la natalita')).(039U0636)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 18/05/1939.
Regio Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 6 luglio 1939, n. 1272 (in G.U. 07/09/1939, n. 209).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2007)
Testo in vigore dal: 30-4-1952
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8. 
 
  ((Agli effetti del diritto  alle  prestazioni  delle  assicurazioni
obbligatorie e della misura, di esse, gli assicurati sono considerati
appartenenti  alla  categoria,  fra  quelle  indicate  dalle  tabelle
allegate al presente decreto, nella quale hanno  contribuito  per  un
maggior periodo di tempo: 
    a) nel quinquennio precedente l'ultimo contributo versato per  la
pensione di vecchiaia; 
    b) nell'ultimo quinquennio precedente  la  morte  dell'assicurato
per la pensione  e  le  indennita'  ai  super  stiti,  e  nell'ultimo
quinquennio precedente la domanda per la pensione  di  invalidita'  e
per le prestazioni dell'assicurazione per la tubercolosi; 
    c) nell'ultimo biennio precedente l'inizio  della  disoccupazione
per  le  prestazioni   dell'assicurazione   per   la   disoccupazione
involontaria)). ((13)) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (13) 
  La L. 4 aprile 1952, n. 218 ha disposto (con l'art.  39,  comma  1)
che "La decorrenza di applicazione della presente  legge  per  quanto
riguarda le prestazioni e' stabilita al primo giorno del  terzo  mese
antecedente a quello di entrata in vigore della legge medesima".