REGIO DECRETO-LEGGE 14 aprile 1939, n. 636

((Modificazioni delle disposizioni sulle assicurazioni obbligatorie per l'invalidita' e la vecchiaia, per la tubercolosi e per la disoccupazione involontaria e sostituzione dell'assicurazione per la maternita' con l'assicurazione obbligatoria per la nuzialita' e la natalita')).(039U0636)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 18/05/1939.
Regio Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 6 luglio 1939, n. 1272 (in G.U. 07/09/1939, n. 209).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2007)
Testo in vigore dal: 30-4-1952
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 35. 
 
  Il concorso dello Stato di cui all'art. 59, primo comma,  lett.  a)
del R. decreto-legge 4 ottobre 1935-XIII, n. 1827, nella costituzione
delle pensioni, si estende, con le relative modalita'  e  condizioni,
anche alle pensioni in favore dei superstiti con una  quota,  ridotta
secondo le aliquote di riversibilita- stabilite dall'art. 13. 
 
  Le disposizioni di cui all'art.  59,  lett.  b)  e  d)  del  citato
decreto ed all'art. 5 del R. decreto  legge  7  agosto  1936-XIV,  n.
1502, convertito  nella  legge  14  gennaio  1937-XV,  n.  305,  sono
abrogate a partire dal 1° gennaio 1940-XVIII. 
 
  ((COMMA ABROGATO DALLA L. 4 APRILE 1952, N. 218)).((13)) 
 
  Le quote di concorso assegnate alle singole pensioni all'atto della
loro liquidazione  sono  conservate,  con  le  relative  modalita'  e
condizioni, nel loro ammontare originario per  rutto  il  periodo  di
godimento della  pensione  e  nei  casi  di  pensioni  dirette,  sono
riversibili ai superstiti secondo le norme e nella  misura  stabilite
per le pensioni. 
    
-----------------
    
AGGIORNAMENTO (13) 
  La L. 4 aprile 1952, n. 218 ha disposto (con l'art.  39,  comma  1)
che " La decorrenza di applicazione della presente legge  per  quanto
riguarda le prestazioni e' stabilita al primo giorno del  terzo  mese
antecedente a quello di entrata in vigore della legge medesima".