REGIO DECRETO-LEGGE 13 aprile 1939, n. 652

Accertamento generale dei fabbricati urbani, rivalutazione del relativo reddito e formazione del nuovo catasto edilizio urbano. (039U0652)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/05/1939.
Regio Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 11 agosto 1939, n. 1249 (in G.U. 04/09/1939, n. 206).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/05/2011)
Testo in vigore dal: 6-5-1939
attiva riferimenti normativi
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Vista la  legge  26  gennaio  1865,  n.  2136,  per  l'unificazione
dell'imposta sui fabbricati e sue modificazioni; 
 
  Visto il R. decreto 5 giugno 1871, n. 267, per  la  formazione  del
catasto dei fabbricati; 
 
  Visto il R.  decreto  24  agosto  1877,  n.  4024,  che  disciplina
l'imposta sui fabbricati e successive modificazioni; 
 
  Visto il R. decreto 17 settembre 1931-IX, n. 1608, che  approva  il
testo delle disposizioni riguardanti le dichiarazioni dei  redditi  e
le sanzioni in materia di imposte dirette; 
 
  Vista la legge 8 giugno 1936-XIV, n.  1231,  recante  modificazioni
alle leggi sulle imposte dirette; 
 
  Visto il R. decreto-legge 7 agosto 1936-XIV,  n.  1639,  convertito
nella legge 7 giugno 1937, n. 1016 sulla  riforma  degli  ordinamenti
tributari; 
 
  Visto il R. decreto-legge 26 dicembre 1936-XV, n. 2332,  convertito
nella legge 7 giugno 1937-XV, n. 1109, che modifico' la  composizione
delle Commissioni censuarie comunali e provinciali; 
 
  Visto il R. decreto-legge 5 settembre 1938-XVI, n. 1507, convertito
nella legge 5 gennaio 1939-XVII, n. 6, che modifico' la  composizione
della Commissione censuaria centrale; 
 
  Ritenuta  la  necessita'   urgente   ed   assoluta   di   procedere
all'accertamento  dei  fabbricati  urbani,  alla  rivalutazione   del
relativo reddito e alla formazione di un nuovo catasto urbano; 
 
  Visto l'art. 18 della legge  19  gennaio  1939-XVII,  n.  129,  che
istituisce la Camera dei Fasci e delle Corporazioni; 
 
  Visto l'art. 3, della legge 31 gennaio 1926, n. 100; 
 
  Sentito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla, proposta del Nostro Ministro  Segretario  di  Stato  per  le
finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  E' disposta in tutto il  Regno  l'esecuzione  a  cura  dello  Stato
dell'accertamento generale dei fabbricati e delle  altre  costruzioni
stabili non censite al Catasto rustico, allo scopo di: 
 
  1) accertare le proprieta' immobiliari  urbane  e  determinarne  la
rendita; 
 
  2) costituire un catasto generale  dei  fabbricati  e  degli  altri
immobili urbani che si denomina nuovo Catasto edilizio urbano.