REGIO DECRETO-LEGGE 10 maggio 1938, n. 664

Semplificazione della procedura per la conservazione del nuovo catasto e aggiornamento di tutte le disposizioni di leggi vigenti in materia di nuovo catasto. (038U0664)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 21/06/1938.
Regio Decreto-Legge convertito dalla L. 5 maggio 1949, n. 178 (in G.U. 07/05/1949, n. 105).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/1977)
Testo in vigore dal: 30-12-1977
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Visto il testo unico delle leggi sul nuovo catasto,  approvato  con
R. decreto 8 ottobre 1931, n. 1572, e successive modificazioni; 
 
  Visto il regolamento 12 ottobre 1933, n. 1539,  per  la  esecuzione
dell'anzidetto testo unico; 
 
  Visto il regolamento 26 gennaio 1902, n. 76, per  la  conservazione
del nuovo catasto; 
 
  Visto il regolamento 24 marzo 1907, n. 237,  per  la  conservazione
degli antichi catasti; 
 
  Visto il R. decreto 18 novembre 1929, n. 2335; 
 
  Ritenuta la necessita'  urgente  ed  assoluta  di  semplificare  la
procedura per la conservazione del nuovo catasto; 
 
  Visto l'art. 3, n. 2, della legge 31 gennaio 1926, n. 100; 
 
  Udito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato  per  le
finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  La conservazione del nuovo catasto si fa sopra un  esemplare  della
mappa  particellare,  della  tavola  censuaria,  del  registro  delle
partite e  della  matricola  dei  possessori,  dagli  Uffici  tecnici
erariali a mezzo di apposita sezione,  posta  in  ogni  capoluogo  di
Provincia, per tutti i Comuni della provincia stessa. 
 
  ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 23 DICEMBRE 1977, N. 936, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 23 FEBBRAIO 1978, N. 38)). 
 
  ((COMMA ABROGATO DAL D.L. 23 DICEMBRE 1977, N. 936, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 23 FEBBRAIO 1978, N. 38)).