LEGGE 27 gennaio 2012, n. 3

Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonche' di composizione delle crisi da sovraindebitamento. (12G0011)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/02/2012 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/12/2020)
Testo in vigore dal: 19-12-2012
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 12-ter 
     (( (Effetti dell'omologazione del piano del consumatore).)) 
 
  (( 1. Dalla data dell'omologazione del piano i creditori con  causa
o titolo anteriore non possono iniziare o proseguire azioni esecutive
individuali. Ad iniziativa dei medesimi creditori non possono  essere
iniziate o proseguite azioni  cautelari  ne'  acquistati  diritti  di
prelazione sul patrimonio del debitore che ha presentato la  proposta
di piano. 
  2. Il  piano  omologato  e'  obbligatorio  per  tutti  i  creditori
anteriori al momento in cui e' stata eseguita la pubblicita'  di  cui
all'articolo  12-bis,  comma  3.  I  creditori  con  causa  o  titolo
posteriore non possono procedere esecutivamente sui beni oggetto  del
piano. 
  3. L'omologazione del piano non pregiudica i diritti dei  creditori
nei confronti dei coobbligati, fideiussori del debitore  e  obbligati
in via di regresso. 
  4. Gli effetti di cui al comma 1 vengono meno in  caso  di  mancato
pagamento dei titolari di crediti impignorabili, nonche' dei  crediti
di cui all'articolo 7, comma 1,  terzo  periodo.  L'accertamento  del
mancato pagamento di tali  crediti  e'  chiesto  al  tribunale  e  si
applica l'articolo 12, comma 4.)) ((1)) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (1) 
  Il D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla
L. 17 dicembre 2012, n. 211, ha disposto (con l'art. 18, comma 2) che
"Le disposizioni di cui al comma 1 del presente articolo si applicano
ai procedimenti instaurati dal trentesimo giorno successivo a  quello
della data di entrata  in  vigore  della  legge  di  conversione  del
presente decreto".