ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA
CIRCOLARE 25 gennaio 2008, n. 43

Operazioni di rimborso dell'indennizzo per la rinegoziazione dei tassi di interessi dovuti alle cooperative edilizie di cui al Testo unico n. 1165 del 28 aprile 1938. Deliberazione n. 508 del 31 agosto 2007 del consiglio di amministrazione dell'INPDAP.

  • Articoli
  • 1
attiva riferimenti normativi
                              Alle  cooperative edilizie aventi mutui
                              in ammortamento con l'I.N.P.D.A.P.
                              e, p.c.
                              Al   Ministero   delle   infrastrutture
                              Dipartimento   per   le  infrastrutture
                              statali  e  la  regolazione  dei lavori
                              pubblici   -   Direzione  generale  per
                              l'edilizia   residenziale  e  politiche
                              urbane e abitative
  Il   Protocollo   d'intesa  tra  l'INPDAP  ed  il  Ministero  delle
infrastrutture  e  dei  trasporti, avvenuto in data 3 agosto 2005, ha
stabilito  che  nessuna  penalita'  o  indennizzo  sono  dovuti dalle
cooperative  edilizie,  di  cui  al Testo unico n. 1165 del 28 aprile
1938, che abbiano chiesto la rinegoziazione dei tassi d'interesse del
debito  residuo  dei mutui concessi dall'istituto. La disposizione di
cui  sopra  si  intende  applicabile  anche per le cooperative le cui
rinegoziazioni  non  siano  state  ancora  formalizzate con determina
dirigenziale alla data del 3 agosto 2005.
  Cio' premesso, con delibera n. 508 del 31 agosto 2007, il consiglio
di amministrazione dell'istituto ha disposto di procedere al rimborso
delle  penalita' addebitate alle cooperative che hanno rinegoziato il
residuo   debito   del   mutuo  al  tasso  del  6%,  ai  sensi  delle
deliberazioni del consiglio stesso e del commissario straordinario n.
956/1999  e n. 21/2003 e delle circolari VIII del 24 settembre 1999 e
n. 19 del 7 luglio 2003.
  Potranno  usufruire  del  rimborso  in questione quelle cooperative
che,   al  momento  dell'erogazione  dell'importo,  risultino  essere
vigenti,  ovvero  iscritte presso la C.C.I.A.A. (Camera di commercio,
industria,  artigianato  e  agricoltura)  e  siano nel pieno e libero
esercizio dei propri diritti.
  La somma che verra' rimborsata corrispondera' a quella calcolata al
momento  dell'operazione  della  rinegoziazione, cosi' come stabilito
dalla deliberazione del consiglio di amministrazione n. 956/1999.
  Le  operazioni di rimborso avverranno a partire dall'anno in corso.
Le  cooperative  edilizie  interessate  dovranno presentare specifica
istanza all'INPDAP al seguente indirizzo: INPDAP - Direzione centrale
credito  -  Ufficio  prestazione creditizie - largo Maria Escriva' de
Balaguer  n.  11  -  00142  Roma,  entro  il  termine  perentorio del
30 settembre 2008.
  All'istanza dovra' essere allegata la seguente documentazione:
    certificato  rilasciato  dalla  Camera  di  commercio, industria,
artigianato   e   agricoltura  competente,  da  cui  risulti  che  la
cooperativa e' iscritta ed e' nel pieno e libero esercizio dei propri
diritti alla data della presentazione della richiesta;
    attestato  della banca e/o posta da cui risulti il numero del c/c
bancario  e/o postale, intestato alla cooperativa edilizia, il codice
IBAN  ed  i nominativi dei soggetti abilitati ad operare sui c/c, per
conto della cooperativa.
  La presente Circolare verra' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.
    Roma, 25 gennaio 2008
                        Il dirigente generale
               della direzione centrale credito Beato