LEGGE 21 ottobre 2005, n. 219

Nuova disciplina delle attivita' trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati.

note: Entrata in vigore della legge: 11-11-2005 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2017)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 12-5-2013
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 13. 
     (Consulta tecnica permanente per il sistema trasfusionale) 
1. E'  istituita  la  Consulta  tecnica  permanente  per  il  sistema
trasfusionale.  La  Consulta  e'  composta  dai  responsabili   delle
strutture di coordinamento intraregionale ed  interregionale  di  cui
all'articolo 6, comma 1, lettera c), da quattro rappresentanti  delle
associazioni e federazioni dei  donatori  volontari  di  sangue  piu'
rappresentative a livello  nazionale,  da  due  rappresentanti  delle
associazioni  pazienti   emopatici   e   politrasfusi,   da   quattro
rappresentanti delle societa' scientifiche del settore. Alle riunioni
della Consulta partecipa il Comitato direttivo del  Centro  nazionale
sangue di cui all'articolo 12. ((10)) 
2. I componenti della Consulta sono nominati con decreto del Ministro
della salute per la durata di due anni, rinnovabili alla scadenza. Ad
essi si applicano le disposizioni di cui al  decreto  del  Presidente
della Repubblica 11 gennaio 1956, n. 5, e  successive  modificazioni,
per quanto  riguarda  la  corresponsione  dei  compensi,  nonche'  le
disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica  16  gennaio
1978, n. 513, e della legge 26 luglio  1978,  n.  417,  e  successive
modificazioni,  per  quanto  riguarda  il  trattamento  economico  di
missione e di trasferimento. 
3. La Consulta e' presieduta dal Ministro della salute o  da  un  suo
delegato. Essa svolge funzioni consultive nei confronti del  Ministro
in ordine agli adempimenti previsti dalla presente legge, nonche'  le
funzioni ad essa attribuite dall'articolo 12, comma 4. 
4. Le risorse finanziarie utilizzate per la Commissione nazionale per
il servizio trasfusionale, soppressa ai sensi dell'articolo 27, comma
1, sono destinate al funzionamento della Consulta. 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (10) 
  Il D.P.R. 28 marzo 2013, n. 44 ha disposto (con l'art. 2, comma  1,
lettera b)) che  sono  trasferite  ad  un  unico  organo  collegiale,
denominato  «Comitato  tecnico  sanitario»,  le  funzioni   in   atto
esercitate  dalla  Consulta  tecnica  permanente   per   il   sistema
trasfusionale di cui al comma 1 del presente articolo.