LEGGE 20 luglio 2004, n. 215

Norme in materia di risoluzione dei conflitti di interessi.

note: Entrata in vigore della legge: 2-9-2004 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 01/04/2005)
Testo in vigore dal: 7-11-2004
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4
      Abuso di posizione dominante e ipotesi di responsabilita'

  1.  Restano  ferme  le  vigenti  disposizioni  volte  a prevenire e
reprimere  l'abuso di posizione dominante di cui all'articolo 3 della
legge 10 ottobre 1990, n. 287.
  2. Resta, altresi', fermo il divieto di atti o comportamenti aventi
per  oggetto  o  per effetto la costituzione o il mantenimento di una
posizione  dominante,  ai sensi dell'articolo 2 della legge 31 luglio
1997,  n.  249  ((,  e dell'articolo 14 della legge 3 maggio 2004, n.
112)).
  3.  La  violazione  delle  disposizioni  richiamate  nel comma 2 e'
sanzionata  anche  quando  e'  compiuta  avvalendosi di atti posti in
essere  dal titolare di cariche di governo, dall'impresa facente capo
al titolare medesimo, al coniuge o ai parenti entro il secondo grado,
ovvero  dalle  imprese o societa' da essi controllate, secondo quanto
previsto dall'articolo 7 della citata legge n. 287 del 1990.
  4.   Le   disposizioni   della   presente   legge   non   escludono
l'applicabilita'   delle   norme  civili,  penali,  amministrative  e
disciplinari vigenti, quando ne sussistano i presupposti.