DECRETO LEGISLATIVO 22 gennaio 2004, n. 42

Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137.

note: Entrata in vigore del decreto: 01-05-2004. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/09/2020)
vigente al
  • Allegati
Testo in vigore dal: 13-7-2011
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                             Articolo 59 
                      Denuncia di trasferimento 
 
  1. Gli atti che trasferiscono, in tutto o  in  parte,  a  qualsiasi
titolo, la proprieta' o ((  ,  limitatamente  ai  beni  mobili,))  la
detenzione di beni culturali sono denunciati al Ministero. 
  2. La denuncia e' effettuata entro trenta giorni: 
    a) dall'alienante  o  dal  cedente  la  detenzione,  in  caso  di
alienazione a titolo oneroso o  gratuito  o  di  trasferimento  della
detenzione; 
    b) dall'acquirente, in caso di trasferimento avvenuto nell'ambito
di procedure di vendita forzata o fallimentare  ovvero  in  forza  di
sentenza che produca gli effetti di un contratto di  alienazione  non
concluso; 
    c) dall'erede o dal legatario, in caso di successione a causa  di
morte.   Per   l'erede,   il   termine   decorre    dall'accettazione
dell'eredita' o dalla presentazione della dichiarazione ai competenti
uffici  tributari;  per  il  legatario,  il  termine  decorre   dalla
comunicazione notarile prevista dall'articolo 623 del codice  civile,
salva rinuncia ai sensi delle disposizioni del codice civile. 
  3. La denuncia e' presentata al competente soprintendente del luogo
ove si trovano i beni. 
  4. La denuncia contiene: 
    a) i dati identificativi delle parti e  la  sottoscrizione  delle
medesime o dei loro rappresentanti legali; 
    b) i dati identificativi dei beni; 
    c) l'indicazione del luogo ove si trovano i beni; 
    d) l'indicazione della natura e  delle  condizioni  dell'atto  di
trasferimento; 
    e) l'indicazione del domicilio in  Italia  delle  parti  ai  fini
delle eventuali comunicazioni previste dal presente Titolo. 
  5. Si considera non avvenuta la denuncia  priva  delle  indicazioni
previste dal comma 4 o con indicazioni incomplete o imprecise.