LEGGE 16 dicembre 1999, n. 494

Disposizioni temporanee per agevolare gli interventi ed i servizi di accoglienza del Grande Giubileo dell'anno 2000.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2007)
Testo in vigore dal: 29-12-1999
                               ART. 2.
            (Disposizioni per il Ministero dell'interno).
   1.  Anche  in  relazione  alle  necessita'  di ridislocazione o di
adeguamento  logistico dei presidi territoriali e delle caserme della
Polizia di Stato, dell'Arma dei carabinieri, della Guardia di finanza
e  del  Corpo  na-  zionale  dei  vigili  del  fuoco,  connesse  alle
celebrazioni  del Grande Giubileo del 2000, il Ministro dell'interno,
nell'ambito  dei programmi di cui all'articolo 8 del decreto-legge 18
gennaio  1992,  n.  9,  convertito, con modificazioni, dalla legge 28
febbraio 1992, n. 217, ovvero nell'ambito delle dotazioni di bilancio
delle pertinenti unita' previsionali per i lavori di manutenzione, e'
autorizzato  a  definire  specifici  programmi  di  spesa che possono
comprendere   ristrutturazioni   e   completamenti  di  edifici  gia'
esistenti.
   2.  Per  i  contratti  di  locazione, quando ne ricorra l'urgenza,
l'Amministrazione  puo'  provvedere  alla  relativa stipulazione o al
rinnovo   e   alla   conseguente  approvazione,  sulla  base  di  una
valutazione tecnico-economica rilasciata da soggetti pubblici diversi
dagli  uffici  tecnici erariali, dotati di qualificazione e capacita'
tecnica  adeguate, ovvero di dichiarazione assentita da giuramento di
un  professionista  nominato  dal Consiglio dell'ordine professionale
competente.
   3.  Nell'ambito  del quinquennio di mantenimento in bilancio delle
risorse  finanziarie  di  cui  all'articolo  50, comma 1, lettera e),
della  legge  23  dicembre  1998,  n.  448,  possono  essere definiti
programmi   che   comportino   anche  la  stipulazione  di  contratti
successivi,  purch‚  la  somma degli impegni di spesa, nel tempo, non
superi  l'ammontare  e  la  durata  dei limiti d'impegno definiti dal
predetto  articolo  50,  comma  1, lettera e), della legge n. 448 del
1998.
             Note all'art. 2:
                 -  Il  testo dell'art. 8 del decreto-legge 18 giugno
          1992,  n.  9  (Disposizioni urgenti per l'adeguamento degli
          organici  delle  forze di polizia e del Corpo nazionale dei
          vigili  del  fuoco,  nonche'  per  il  potenziamento  delle
          infrastrutture,  degli  impianti e delle attrezzature delle
          forze  di  polizia),  convertito,  con modificazioni, dalla
          legge 28 febbraio 1992, n. 217, e' il seguente:
                 "Art.  8  (Determinazione  del programma pluriennale
          degli  interventi).  -  1.  Il  Ministro  dell'interno, nel
          quadro  del  coordinamento  e della pianificazione previsti
          dall'art.  6 della legge 1° aprile 1981, n. 121, sentito il
          Comitato  nazionale  dell'ordine e della sicurezza pubblica
          di  cui  all'art.  18  della  stessa  legge,  predispone un
          programma  pluriennale  straordinario  di interventi per il
          triennio   1992-1994,   al   fine   di   acquisire   opere,
          infrastrutture  ed  impianti  e  mezzi tecnici e logistici,
          compresi   quelli   destinati  all'equipaggiamento  e  alle
          attrezzature   di  sicurezza,  necessari  allo  sviluppo  e
          all'ammodernamento delle strutture, delle dotazioni e degli
          apparati  strumentali della Polizia di Stato, dell'Arma dei
          carabinieri e del Corpo della guardia di finanza.
                 2. Per l'attuazione del programma di cui al comma 1,
          l'amministrazione   puo'   assumere   impegni  pluriennali,
          corrispondenti   alle   rate   di  ammortamento  dei  mutui
          contratti  dai  fornitori,  ovvero  stipulare  contratti di
          locazione, anche finanziaria.
                 3.   Per  le  finalita'  di  cui  al  comma  1  sono
          autorizzati  limiti di impegno quindicennali di lire 80.000
          milioni  per  ciascuno  degli  anni  1992  e 1993 e di lire
          100.000 milioni per l'anno 1994.
                 4.  Per  l'attuazione  di  un piano di potenziamento
          delle dotazioni tecniche e logistiche per le esigenze delle
          sezioni  di  polizia giudiziaria, ad integrazione di quanto
          previsto  dall'art. 14 del decreto-legge 4 ottobre 1990, n.
          276, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 novembre
          1990,   n.   359,   sono   autorizzati  limiti  di  impegno
          quindicennali  di  lire  20.000  milioni per ciascuno degli
          anni  1992 e 1993, da utilizzare con le modalita' di cui al
          comma 2.
                 5.  Con decreto del Ministro del tesoro, su proposta
          del  Ministro  dell'interno,  possono essere trasferiti dal
          capitolo  2653  dello  stato  di  previsione  del Ministero
          dell'interno  fondi ai capitoli 2615, 2632, 2635 e 2754 del
          medesimo stato di previsione nel limite complessivo massimo
          di    10.000,    12.000   e   15.000   milioni   di   lire,
          rispettivamente, per gli anni 1992, 1993 e 1994".
                 -  Il testo dell'art. 50, comma 1, lettera e), della
          legge  23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica
          per la stabilizzazione e lo sviluppo), e' il seguente:
                 "1. Al fine di agevolare lo sviluppo dell'economia e
          dell'occupazione, sono disposti i seguenti finanziamenti:
                   a)-d) (Omissis);
                   e)   per   la   prosecuzione   del   programma  di
          ammodernamento e potenziamento tecnologico della Polizia di
          Stato,  dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della guardia
          di  finanza, previsto dal decreto-legge 18 gennaio 1992, n.
          9,  convertito,  con modificazioni, dalla legge 28 febbraio
          1992,   n.   217,   sono   autorizzati  limiti  di  impegno
          quindicennali  di  lire  108,8 miliardi dall'anno 1999 e di
          lire 67,1 miliardi dall'anno 2000".