LEGGE 8 maggio 1998, n. 146

Disposizioni per la semplificazione e la razionalizzazione del sistema tributario e per il funzionamento dell'Amministrazione finanziaria, nonche' disposizioni varie di carattere finanziario.

note: Entrata in vigore della legge: 15-05-1998 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2017)
Testo in vigore dal: 15-5-1998
                              Art. 14.
                (Mantenimento in bilancio di fondi).
  1.  Le  disponibilita' iscritte ai capitoli 1021, 1086, 1099, 3097,
3102, 3135, 3332, 3869, 7851, 7853 e 8205 dello stato  di  previsione
della spesa del Ministero delle finanze per l'anno 1997, ivi comprese
quelle derivanti da quanto previsto dall'articolo 7, comma 1, lettera
1),   del  decreto-legge  25  marzo  1997,  n.  67,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 23 maggio 1997,  n.  135,  possono  essere
impegnate nell'esercizio 1998.
  2.  Il  Ministro  del  tesoro,  del bilancio e della programmazione
economica, d'intesa con il Ministro delle finanze, e' autorizzato  ad
apportare con proprio decreto le occorrenti variazioni ai capitoli di
bilancio   istituiti  per  effetto  della  suddivisione  delle  spese
gravanti sui capitoli di cui al comma 1,  tra  i  diversi  centri  di
responsabilita'.
          Nota all'art. 14:
            -  Si riporta il testo del comma 1, lettera l), dell'art.
          7 del D.L. 25 marzo 1997, n. 67 (Gazzetta Ufficiale  n.  71
          del  26  marzo  1997), convertito, con modificazioni, dalla
          legge  23  maggio  1997,  n.  135,  recante:  "Disposizioni
          urgenti per favorire l'occupazione".
            "1.  Le disponibilita' iscritte nei seguenti capitoli del
          bilancio dello Stato per l'anno 1996 e non impegnate  nello
          stesso  esercizio  possono  essere impegnate nell'esercizio
          1997  al  fine   di   avviare   interventi   immediatamente
          attivabili   o   di   proseguire  interventi  in  corso  di
          attuazione:
             a)-i) (Omissis);
             l) capitoli 191 e 193 dello stato  di  previsione  della
          spesa dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e
          capitoli  1109, 7851, 7853 e 8205 dello stato di previsione
          del Ministero delle finanze,  anche  se  relative  all'anno
          1995, concernenti interventi di miglioramento, adeguamento,
          ampliamento,    sistemazione   e   ristrutturazione   delle
          strutture  immobiliari  destinate  alla  allocazione  delle
          attivita'   dell'amministrazione  finanziaria  orientate  a
          prevenire e contrastare l'evasione fiscale,  ad  assicurare
          la  tempestiva  attuazione delle deleghe in materia fiscale
          contenute nella legge 23 dicembre  1996,  n.  662,  nonche'
          l'attivita'   produttiva   della  predetta  amministrazione
          autonoma".