LEGGE 25 marzo 1997, n. 77

Disposizioni in materia di commercio e di camere di commercio.

note: Entrata in vigore della legge: 13/04/1997 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/06/2012)
Testo in vigore dal: 13-4-1997
                               Art. 3.
              Disposizioni in materia di pesi e misure
 1.  All'articolo  16  del testo unico approvato con regio decreto 23
agosto 1890, n. 7088, dopo il secondo comma e' aggiunto il seguente:
 "Sono  esclusi  dall'obbligo  di cui al primo comma coloro che fanno
uso  di  pesi o misure lineari e di misure di capacita', quando siano
di vetro, terracotta o simili".
 2.  Il  terzo  comma  dell'articolo 64 del regolamento approvato con
regio decreto 31 gennaio 1909, n. 242, e' abrogato.
 3.  Gli  uffici  provinciali  metrici  formano l'elenco degli utenti
degli  strumenti  sottoposti alla verificazione periodica, in base ai
dati forniti dal comune.
 4. Dalla data di entrata in vigore della presente legge le modifiche
e  le  integrazioni alla disciplina della verificazione periodica dei
pesi   e   delle  misure  sono  adottate  con  decreto  del  Ministro
dell'industria,  del  commercio  e dell'artigianato in conformita' ai
seguenti criteri direttivi:
  a)  adeguamento  delle  categorie  degli  strumenti  di  misura  da
assoggettare  alla  verificazione  periodica  ai  principi desumibili
dalla normativa comunitaria;
  b)  determinazione della frequenza della verificazione periodica in
relazione  alla  tipologia  di  impiego  e  alle  caratteristiche  di
affidabilita' metrologica degli strumenti metrici;
  c)  semplificazione  delle  modalita' per la formazione dell'elenco
degli  utenti  metrici mediante acquisizione dei dati dalle camere di
commercio,  industria, artigianato e agricoltura e da altre pubbliche
amministrazioni   avvalendosi,   ove  possibile,  di  apparecchiature
informatiche;
  d)  modificazione delle procedure di esecuzione della verificazione
periodica anche attraverso l'accreditamento di laboratori autorizzati
che   offrano   garanzie   di   indipendenza   e   di  qualificazione
tecnico-professionale.
          Note all'art. 3:
            - L'art. 16 del R. D. 23  agosto  1890,  n.  7088,  cosi'
          recita:
            "Art.  16.  -  Sono  tenuti  alla verificazione periodica
          coloro che fanno uso di pesi e  misure  per  la  vendita  o
          compra,  o per commercio qualsiasi di mercanzie e prodotti;
          per la consegna delle materie da essere lavorate o  ridotte
          ad  altra  forma e per determinare la quantita' di lavoro e
          la mercede degli operai.
            La verificazione periodica non e' obbligatoria per coloro
          che si servono di pesi e misure per lo smercio  nelle  loro
          abitazioni  dei  prodotti della terra e del bestiame di cui
          abbiano a qualunque titolo la proprieta', l'usufrutto o  il
          godimento".
            -  Il terzo comma dell'art. 64 del R. D. 31 gennaio 1909,
          n. 242, stabiliva: "Almeno una serie di queste  misure  dal
          doppio  litro  al  decilitro,  quando  siano  di vetro o di
          terracotta,  deve  essere  presentata  al  verificatore  in
          occasione  della  verificazione  periodica  dichiarando  il
          numero delle altre misure legali  ritenute  nell'esercizio;
          le  misure metalliche invece devono essere tutte sottoposte
          a verificazione periodica dichiarando il numero delle altre
          misure legali ritenute nell'esercizio; le misure metalliche
          invece  devono  essere  tutte  sottoposte  a  verificazione
          periodica ed essere munite dei bolli relativi".