LEGGE 31 luglio 1997, n. 261

Rifinanziamento delle leggi di sostegno all'industria cantieristica ed armatoriale ed attuazione delle disposizioni comunitarie di settore.

note: Entrata in vigore della legge: 22-8-1997 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/01/2000)
Testo in vigore dal: 29-1-2000
aggiornamenti all'articolo
                               ART. 6.
    1.  A1 fine di incrementare il ruolo della ricerca e sviluppo nel
miglioramento   della   competitivita'   e  di  consolidare  le  basi
tecnologiche   dell'industria   navalmeccanica,   il   Ministero  dei
trasporti  e della navigazione e' autorizzato a concedere, nel quadro
della  disciplina  comunitaria  per gli aiuti di Stato alla ricerca e
allo  sviluppo  di  cui  alla  comunicazione  della Commissione delle
Comunita'  europee n. 96/C 45/06, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
delle  Comunita'  europee  n. C 45 del 17 febbraio 1996, all'Istituto
nazionale  per studi ed esperienze di architettura navale (INSEAN) di
Roma  ed  al  Centro  per gli studi di tecnica navale SPA (CETENA) di
Genova,  contributi  per  i  programmi  di ricerca nel settore navale
relativi  al  periodo  1  gennaio 1997- 31 dicembre 1999 ed aventi ad
oggetto  lo  sviluppo  di  soluzioni  avanzate  in  tema di trasporti
marittimi  ed  industria cantieristica, determinati e corrisposti nei
limiti  e  secondo le aliquote, le modalita' e le procedure di cui ai
seguenti commi. ((2))
    2.  I  contributi  di  cui  al  comma  1 sono riferiti alle spese
sostenute  per  la realizzazione dei programmi di ricerca finalizzati
ad:
    a)   attivita'   di   ricerca   fondamentale   nelle   discipline
scientifiche  di potenziale interesse per l'ingegneria navale marina,
non collegata ad obiettivi industriali o commerciali;
    b)  attivita'  di  ricerca  industriale  tesa alla definizione di
metodologie  avanzate  ed  innovative  nel  campo della progettazione
delle  navi  e  delle  strutture  marine, nonche' alla definizione di
tecnologie  costruttive  in campi innovativi, in particolare per navi
ottimali per il cabotaggio nazionale;
    c)   attivita'   di   sviluppo   precompetitiva'  orientata  alla
concretizzazione  della  ricerca  industriale  relativa a determinati
tipi di veicoli, impianti e componenti con caratteristiche avanzate e
innovative  nonche'  a  prodotti,  processi  di  produzione o servizi
nuovi.  Per  le  attivita'  di  cui  alle  lettere  a),  b)  e  c) le
percentuali di aiuto sono pari rispettivamente al 90 per cento, al 50
per  cento  ed  al  25 per cento dei costi ammissibili effettivamente
sostenuti. ((2))
    3.  I  programmi  di  ricerca dell'INSEAN di Roma e del CETENA di
Genova  relativi  al triennio 1997 - 1999 sono presentati al Ministro
dei  trasporti  e della navigazione, al Ministro del bilancio e della
programmazione  economica  ed  al  Ministro  dell'universita' e della
ricerca  scientifica  e  tecnologica  entro  tre  mesi  dalla data di
entrata in vigore della presente legge. ((2))
    4.  Ciascun  programma  deve contenere la definizione dei temi di
ricerca, gli obiettivi che si intendono raggiungere, i costi previsti
per  le  singole  ricerche  ed  ogni altra indicazione utile alla sua
valutazione sotto il profilo tecnico-scientifico. ((2))
    5.  Il  Ministro  dei  trasporti  e della navigazione, sentito il
parere  del  comitato tecnico-scientifico di cui all'articolo 4 della
legge 5 maggio 1976, n. 259, di concerto con il Ministro del bilancio
e della programmazione economica e con il Ministro dell'universita' e
della  ricerca  scientifica e tecnologica, approva i programmi di cui
al comma 3. ((2))
    6.  I  contributi  di  cui al comma 1 sono corrisposti secondo le
modalita' di cui all'articolo 2 della legge 31 dicembre 1991, n. 431,
nonche'  dell'articolo 16, commi 2 e 3, del decreto-legge 24 dicembre
1993, n. 564, convertito dalla legge 22 febbraio 1994, n. 132.((2))
    7.  Per le finalita' di cui al presente articolo sono autorizzati
nel  triennio 1997-1999 1imiti di impegno in ragione di 5.000 milioni
per l'anno 1998 e 5.000 milioni per l'anno 1999.
---------------
AGGIORNAMENTO (2)
  La  L. 28 dicembre 1999, n. 522 ha disposto (con l'art. 5, comma 1)
che"  Le  disposizioni dei commi da 1 a 6 dell'articolo 6 della legge
31 luglio 1997, n. 261, sono estese, nei limiti degli stanziamenti di
cui  al  comma  2  del presente articolo, ai programmi di ricerca nel
settore  navale  dell'Istituto  nazionale  per studi ed esperienze di
architettura  navale  (INSEAN)  di Roma e del Centro per gli studi di
tecnica  navale Spa (CETENA) di Genova relativi al periodo 1o gennaio
2000-31 dicembre 2002."