DECRETO-LEGGE 30 dicembre 1993, n. 557

Ulteriori interventi correttivi di finanza pubblica per l'anno 1994.

note: Entrata in vigore del decreto: 30-12-1993.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 1994, n. 133 (in G.U. 28/02/1994, n.48).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/12/2007)
Testo in vigore dal: 1-3-1994
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8. 
        Revisione dell'imposta di bollo sui contratti bancari 
 
  1. Alla tariffa dell'importa  di  bollo,  annessa  al  decreto  del
Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, come  sostituita
dal decreto del Ministro delle finanze 20 agosto 1992, pubblicato nel
supplemento ordinario n. 106 alla Gazzetta Ufficiale n.  196  del  21
agosto 1992, sono apportate le seguenti modificazioni: 
    a) nella nota all'articolo 2, dopo il numero  2  e'  aggiunto  il
seguente numero: 
    

=====================================================================
"Articolo della tariffa|                  Note
---------------------------------------------------------------------
           2           |2-bis. Contratti relativi alle operazioni e
                       |servizi bancari e finanziari e contratti di
                       |credito al consumo, previsti dal titolo
                       |sesto del decreto legislativo 1 settembre
                       |1993, n. 385: per ogni contratto,
                       |indipendentemente dal numero degli esemplati
                       |o copie, lire 15.000.";
---------------------------------------------------------------------

    
    b) nell'articolo 13, dopo il comma 2,  e'  aggiunto  il  seguente
comma 2-bis e, nella relativa nota, dopo il numero 3 sono aggiunti  i
seguenti numeri 3-bis e 3-ter: 
    

=====================================================================
                             |Imposte dovute|
   "Articolo della tariffa   |     lire     |         Note
                             |--------------|
                             |     Fisse    |
---------------------------------------------------------------------
2-bis. Estratti conto,       |              |3-bis. Se il cliente
((, comprese le comunicazioni|))            |  e' soggetto diverso
((relative ai depositi di))  |              |  dalla persona fisica,
((titoli,)) inviati dalle    |              |  l'imposta e'
banche ai clienti ai sensi   |              |  maggiorata,in funzione
dell'articolo 119 del decreto|              |  della periodicita'
legislativo 1 settembre 1993,|              |  dell'estratto conto,
n. 385: per ogni esemplare:  |              |  rispettivamente, di
   a) con periodicita'       |              |  lire 39.000, lire
    annuale ................ |    33.000    |  19.500, lire 9.750 e
   b) con periodicita'       |              |  lire 3.250.
    semestrale ............. |    16.500    |3-ter. L'imposta e'
   c) con periodicita'       |              |  sostitutiva di quella
    trimestrale ............ |     8.250    |  dovuta per tutti gli
   d) con periodicita'       |              |  atti e documenti
    mensile ................ |     2.750    |  formati o emessi
                             |              |  ovvero ricevuti dalle
                             |              |  banche, relativi a
                             |              |  operazioni e rapporti
                             |              |  regolati mediante
                             |              |  conto corrente
                             |              |  ((, ovvero
                             |              |  relativi al deposito
                             |              |  di titoli)), indicati
                             |              |  nell'articolo 2, nota
                             |              |  2-bis,e negli articoli
                             |              |  9, comma 1, lettera
                             |              |  a), 13, commi 1 e 2,
                             |              |  e 14.";
---------------------------------------------------------------------

    
    c) il comma 1 dell'articolo 15 e' abrogato.