LEGGE 27 ottobre 1993, n. 432

Istituzione del Fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato.

note: Entrata in vigore della legge: 17-11-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/05/1999)
Testo in vigore dal: 1-1-1997
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 3. 
                        Conferimenti al Fondo 
  1. Sono conferiti al Fondo: 
    a) i titoli di Stato di cui all'articolo 1, comma 1; 
    ((b) gli altri proventi relativi alla vendita  di  partecipazioni
dello Stato)); 
    c) LETTERA SOPPRESSA DAL D.L. 8 GENNAIO 1996, N.  6,  CONVERTITO,
SENZA MODIFICAZIONI, DALLA L. 6 MARZO 1996, N. 110; 
    d) LETTERA SOPPRESSA DAL D.L. 8 GENNAIO 1996, N.  6,  CONVERTITO,
SENZA MODIFICAZIONI, DALLA L. 6 MARZO 1996, N. 110; 
    e) il gettito derivante da entrate straordinarie dello Stato, nei
limiti stabiliti dai rispettivi provvedimenti legislativi; 
    f) le eventuali assegnazioni da parte del Ministero del tesoro; 
    g)  i  proventi  derivanti  da  donazioni   o   da   disposizioni
testamentarie, comunque destinate al  conseguimento  delle  finalita'
del Fondo; 
    h) i proventi derivanti dalla vendita di  attivita'  mobiliari  e
immobiliari confiscate dall'autorita' giudiziaria e corrispondenti  a
somme sottratte illecitamente alla pubblica amministrazione. 
    h-bis)  l'importo  fino  a  lire   30.000   miliardi   a   valere
sull'autorizzazione di cui all'articolo 3, comma 5,  della  legge  24
dicembre 1993, n. 539. 
  2.  Gli  importi  relativi  ai  conferimenti  di  cui  al  comma  1
affluiscono  ad  appositi  capitoli   dello   stato   di   previsione
dell'entrata per essere riassegnati  allo  stato  di  previsione  del
Ministero del tesoro ai fini della destinazione al Fondo. 
  3. Il Ministro del tesoro e' autorizzato ad apportare,  con  propri
decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.