LEGGE 5 ottobre 1993, n. 409

Integrazione dell'intesa tra il Governo della Repubblica italiana e la Tavola valdese, in attuazione dell'articolo 8, terzo comma, della Costituzione.

note: Entrata in vigore della legge: 26-10-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 19/06/2009)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 26-10-1993
                               Art. 3.
                  Deduzione agli effetti dell'IRPEF
  1. La Repubblica italiana prende atto che le  Chiese  rappresentate
dalla  Tavola  valdese intendono provvedere al mantenimento del culto
ed al sostentamento  dei  ministri  unicamente  a  mezzo  di  offerte
volontarie.
  2. Premesso quanto stabilito al comma 1, a decorrere dal periodo di
imposta in corso alla data di entrata in vigore della presente legge,
le  persone  fisiche possono dedurre dal proprio reddito complessivo,
agli effetti dell'imposta  sul  reddito  delle  persone  fisiche,  le
erogazioni  liberali  in  denaro, fino all'importo di L. 2.000.000, a
favore della Tavola  valdese  per  i  fini  di  culto,  istruzione  e
beneficienza  che le sono propri e per i medesimi fini delle Chiese e
degli enti aventi parte nell'ordinamento valdese.
  3. Le relative modalita' sono determinate con decreto del  Ministro
delle finanze, previo accordo con la Tavola valdese.