LEGGE 4 agosto 1993, n. 277

Nuove norme per l'elezione della Camera dei deputati.

note: Entrata in vigore della legge: 21-08-1993
  • Allegati
Testo in vigore dal: 21-8-1993
                               Art. 3.
1. Al testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione della Cam-
era   dei  deputati,  approvato  con  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 30 mano 1957, n. 361,  e  successive  modificazioni,  sono
apportate le seguenti modificazioni:
 a) all'articolo 45, dopo il terzo comma, e' inserito il seguente:
"Il  presidente, previa constatazione dell'integrita' del sigillo che
chiude il plico contenente il bollo  della  sezione,  apre  il  plico
stesso  e  nel verbale fa attestazione del numero indicato nel bollo.
Subito topo il presidente  imprime  il  bollo  a  tergo  di  ciascuna
scheda";
 b)  all'articolo  45,  ultimo  comma, la parola: "sei" e' sostituita
dalle seguenti: "sei e trenta";
 c) l'articolo 46 e' sostituito dal seguente:
"Art. 46. - 1. Alle ore sei e trenta antimeridiane del giorno fissato
per la votazione il presidente riprende le operazioni elettorali.
2. Il presidente prende nota sulla  lista  sezionale,  a  fianco  dei
relativi  nominativi,  degli  elettori  compresi  nell'elenco  di cui
all'articolo 50, ultimo comma.
3. Successivamente, il presidente dichiara aperta la votazione.";
 d) all'articolo 58, secondo comma, dopo il primo periodo e' inserito
il seguente:
"Sono vietati altri segni o indicazioni"; e le parole: "Con la stessa
matita indica il voto di preferenza con le  modalita'  e  nei  limiti
stabiliti dagli articoli 59, 60 e 61." sono soppresse;
 e) all'articolo 59, i commi secondo, terzo e quarto sono abrogati;
 f) gli articoli 60 e 60-bis sono abrogati;
 g) l'aticolo 64 e' sostituito dal seguente:
"Art.  64.  -1.  Le  operazioni di votazione terminano alle ore 22 in
tutte le sezioni elettorali; gli elettori che a tale ora  si  trovano
ancora  nei  locali  del  seggio sono ammessi a votare anche oltre il
termine predetto.";
 h) l'articolo 65 e' abrogato.