LEGGE 23 dicembre 1992, n. 498

Interventi urgenti in materia di finanza pubblica.

note: Entrata in vigore della legge: 13/1/1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/02/2011)
Testo in vigore dal: 1-1-2017
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 8. 
 
  1. Per le regioni a statuto speciale e per le province autonome  di
Trento e di Bolzano,  le  risorse  provenienti  dal  Fondo  sanitario
nazionale o dalla attribuzione dei contributi sanitari in  attuazione
dell'articolo 1, comma 1, lettera i), della legge 23 ottobre 1992, n. 
421, sono ridotte, per l'anno 1993, rispettivamente del 42 per  cento
per la regione Valle d'Aosta e per le province autonome di  Trento  e
di Bolzano, del 19 per cento per la  regione  Friuli-Venezia  Giulia,
del 14,50 per cento per la regione Sicilia e del 10,50 per cento  per
la regione Sardegna. Per gli anni successivi  restano  confermate  le
aliquote di riduzione di cui all'articolo 4, comma 11, della legge 30
dicembre 1991, n. 412. 
  2. All'articolo 1, comma 1, lettera  i),  della  legge  23  ottobre
1992, n. 421, le parole: ", oppure, in sostituzione  anche  parziale,
variando in  aumento  entro  il  limite  del  75  per  cento  "  sono
sostituite dalle seguenti: " ed entro il limite del 75 per cento ". 
  3. Entro il 30 giugno 1993, il Ministro del tesoro di concerto  con
il Ministro della sanita', presenta al Parlamento una relazioni sulla
spesa sanitaria accertata di parte corrente, suddivisa per regioni  e
riferita agli esercizi finanziari degli anni 1989, 1990, 1991, 1992. 
  4. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 3 FEBBRAIO 2011, N. 12)).