LEGGE 23 luglio 1991, n. 233

Finanziamenti per il restauro ed il recupero delle Ville venete.

note: Entrata in vigore della legge: 17/8/1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/09/1994)
Testo in vigore dal: 17-8-1991
                               Art. 2. 
         Finalita' del contributo - Programma di interventi 
  1. L'Istituto  regionale  per  le  Ville  venete  finanzia  con  il
contributo di cui all'articolo 1 il consolidamento,  i  restauri,  la
manutenzione straordinaria e la  valorizzazione  delle  Ville  venete
notificate ai sensi della legge 1  giugno  1939,  n.  1089,  e  degli
annessi giardini e parchi, esistenti nelle regioni Veneto  e  Friuli-
Venezia Giulia, che versino in  condizioni  di  particolare  degrado,
secondo un  programma  annuale  presentato  dall'Istituto  stesso  al
Ministro per i beni culturali  e  ambientali  tramite  le  competenti
soprintendenze, nel rispetto dei criteri indicati nell'articolo 3. 
  2. Il programma di interventi  e'  presentato  alle  soprintendenze
entro il 30 settembre dell'anno precedente quello cui  si  riferisce.
Le soprintendenze lo trasmettono al Ministro per i beni  culturali  e
ambientali, per l'approvazione, con il proprio  parere  entro  il  31
ottobre.  La  mancata  o  tardiva  presentazione  del  programma   di
interventi da parte dell'Istituto comporta la perdita del contributo. 
  3. Entro il mese di settembre di ogni anno l'Istituto trasmette  al
Ministero  per  i  beni  culturali   e   ambientali   una   relazione
sull'attuazione del programma di interventi previsto  per  l'anno  in
corso. 
          Nota all'art. 2:
             -  La  legge  n.  1089/1939  reca: "Tutela delle cose di
          interesse artistico".