LEGGE 5 giugno 1990, n. 148

Riforma dell'ordinamento della scuola elementare.

note: Entrata in vigore della legge: 30/6/1990
Testo in vigore dal: 30-6-1990
attiva riferimenti normativi
   La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della  Repubblica hanno
approvato;
                    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
                               PROMULGA
la seguente legge:
                                Art. 1
                        (Finalita' generali).
  1.  La scuola elementare, nell'ambito dell'istruzione obbligatoria,
concorre alla formazione dell'uomo e del cittadino secondo i principi
sanciti  dalla  Costituzione  e  nel  rispetto e nella valorizzazione
delle diversita' individuali, sociali e culturali. Essa si propone lo
sviluppo  della  personalita'  del  fanciullo  promuovendone la prima
alfabetizzazione culturale.
  2.   La   scuola  elementare,  anche  mediante  forme  di  raccordo
pedagogico, curricolare ed organizzativo con la scuola materna e  con
la  scuola  media,  contribuisce  a  realizzare  la  continuita'  del
processo educativo.
          AVVERTENZA:
             Il  testo  delle note qui pubblicato e' stato redatto ai
          sensi dell'art. 10, comma 3, del testo unico approvato  con
          decreto  del  Presidente della Repubblica 28 dicembre 1985,
          n. 1092, al  solo  fine  di  facilitare  la  lettura  delle
          disposizioni  di  legge  alle  quali  e' operato il rinvio.
          Restano  invariati  il  valore  e  l'efficacia  degli  atti
          legislativi qui trascritti.