LEGGE 27 ottobre 1988, n. 458

Concorso dello Stato nella spesa degli enti locali in relazione ai pregressi maggiori oneri delle indennita' di esproprio.

note: Entrata in vigore del decreto: 03/11/1988 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/01/2003)
Testo in vigore dal: 1-1-2002
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3. 
 
  1. ((COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 8 GIUGNO 2001, N. 327)) ((4)) 
  2. Oltre al risarcimento del danno spettano le somme dovute a causa
della svalutazione monetaria e le ulteriori somme di cui all'articolo
1224, secondo comma,  del  codice  civile,  a  decorrere  dal  giorno
dell'occupazione illegittima. (2) 
    
----------------

    
AGGIORNAMENTO (2) 
  La sentenza della Corte Costituzionale 18-27 dicembre 1991, n.  486
(in G.U. 1a s.s 04/01/1992,  n.  1)  ha  dichiarato  l'illegittimita'
costituzionale dell'art. 3 "nella parte in cui  non  prevede  che  al
proprietario  del  terreno  utilizzato  per  finalita'  di   edilizia
residenziale pubblica senza che sia stato emesso alcun  provvedimento
di esproprio possa applicarsi la disciplina da detta  norma  prevista
per l'ipotesi in cui - nella medesima situazione -  il  provvedimento
espropriativo sia stato dichiarato illegittimo.". 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (4) 
  Il D. Lgs. 8 giugno 2001, n.  327,  come  modificato  dal  D.L.  23
novembre 2001, n. 411,  convertito  con  modificazioni  dalla  L.  31
dicembre 2001, n. 463, ha  disposto  (con  l'art.  59,  comma  1)  la
proroga dell'entrata in  vigore  dell'abrogazione  del  comma  1  del
presente articolo dal 1 gennaio 2002 al 30 giugno 2002. 
  Il D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 327, come modificato dalla L. 1  agosto
2002, n. 166  ha  disposto  (con  l'art.  59,  comma  1)  la  proroga
dell'entrata in vigore dell'abrogazione  del  comma  1  del  presente
articolo dal 30 giugno 2002 al 31 dicembre 2002. 
  Il D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 327, come modificato dal D.L. 20 giugno
2002, n. 122 , convertito con modificazioni dalla L. 1  agosto  2002,
n. 185 ha disposto (con l'art. 59, comma 1) la  proroga  dell'entrata
in vigore dell'abrogazione del comma 1 del presente articolo  dal  31
dicembre 2002 al 30 giugno 2003. 
  Il D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 327, come modificato dal  D.  Lgs.  27
dicembre 2002, n. 302 ha disposto (con l'art. 59, comma 1) la proroga
dell'entrata in vigore dell'abrogazione  del  comma  1  del  presente
articolo dal 1 gennaio 2002 al 30 giugno 2003.