LEGGE 8 novembre 1986, n. 752

Legge pluriennale per l'attuazione di interventi programmati in agricoltura.

Testo in vigore dal: 14-11-1986
attiva riferimenti normativi
                               Art. 3.

  1.   Per  gli  interventi  nel  settore  agricolo  e  forestale  e'
attribuita  alle  regioni  e  alle  province  autonome di Trento e di
Bolzano  la  somma di lire 8.500 miliardi, di cui lire 1.420 miliardi
per  l'anno  1986,  lire  1.550  miliardi per l'anno 1987, lire 1.690
miliardi  per  Vanno 1988, lire 1.840 miliardi per l'anno 1989 e lire
2.000  miliardi  per  l'anno 1990. La somma attribuita per il 1986 e'
comprensiva  dell'importo  di lire 1.040 miliardi di cui all'art. 12,
comma 1, della legge 28 febbraio 1986, n. 41.
  2.  Sugli  importi di cui al comma 1 fa carico, per le prime cinque
annualita',  la  somma  annua di lire 300 miliardi per la concessione
del  concorso nel pagamento degli interessi su mutui quindicennali di
miglioramento  fondiario o su mutui destinati al consolidamento delle
passivita'  delle imprese agricole. Tale somma e' comprensiva di lire
50  miliardi  da ripartire fra gli enti di cui al comma 1, sulla base
delle  concessioni  contributive  dagli stessi effettuate entro il 31
dicembre  1985  sui  mutui contratti in applicazione dell'articolo 18
della legge 27 dicembre 1977, n. 984. Le somme relative ai successivi
dieci anni fanno carico al bilancio dello Stato.
  3.  Al  riparto  delle  somme  di  cui  al  comma  1  fra  gli enti
destinatari  provvede  il  CIPE  entro  il  31 marzo di ogni anno, su
proposta  del  Ministro  dell'agricoltura e delle foreste, sentita la
commissione  interregionale  di  cui  all'articolo  13 della legge 16
maggio  1970,  n.  281.  Per  l'anno 1986 detto riparto e' effettuato
entro  trenta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, con
applicazione dei parametri di ripartizione adottati per l'anno 1985.
  Per  gli  anni  successivi  i  parametri  di  ripartizione  saranno
stabiliti   dal  CIPE  sentita  la  commissione  interregionale,  con
riferimento agli obiettivi indicati dal comma 5 dell'articolo 1.
  4.  Le  regioni  e  le  province  autonome  di  Trento e di Bolzano
adottano, in conformita' ai propri ordinamenti, programmi di sviluppo
nel settore agricolo e forestale in armonia con le determinazioni del
Piano agricolo nazionale e del Piano forestale nazionale.
          Note all'art. 3:
            -   La  legge  n.  41/1986  reca:  "Disposizioni  per  la
          formazione  del  bilancio annuale e pluriennale dello Stato
          (legge  finanziaria  1986)".  Il comma 1 dell'art. 12 della
          predetta  legge  dispone: "E autorizzata per l'anno 1986 la
          spesa  di  lire 1.040 miliardi da trasferire alle regioni e
          alle  province  autonome  di  Trento  e  di  Bolzano per le
          finalita'  e  con  le  procedure  di cui all'art. 18, primo
          comma,  della legge 22 dicembre 1984, n. 887. Tale spesa si
          intende  a  titolo di acconto sulle assegnazioni che per lo
          stesso  anno  1986  saranno  destinate ai predetti enti per
          l'attuazione  del  piano agricolo nazionale e del piano per
          la forestazione".
            -  Il  testo  dell'art.  18  della legge n. 984/1977 (per
          l'argomento  della  legge si veda nelle note all'art. 2) e'
          il seguente:
            "Art.   18.  -  Ai  fini  dell'attuazione  dei  programmi
          regionali  di  cui  alla  presente  legge,  le regioni sono
          autorizzate  a  concedere  il  concorso nel pagamento degli
          interessi  sui  mutui  di  miglioramento fondiario ai sensi
          della   legge   5   luglio  1928,  n.  1760,  e  successive
          modificazioni e integrazioni.
            Il  limite  di  impegno  per  la concessione del concorso
          regionale nel pagamento degli interessi sui mutui di cui al
          precedente  comma e' a carico delle regioni per gli anni di
          durata  dei  singoli programmi e sara' iscritto annualmente
          nello  stato di previsione del Ministero del tesoro per gli
          anni successivi.
            Ai mutui di miglioramento fondiario previsti dal presente
          articolo  si applicano le disposizioni di cui all'art. 34 e
          quelle  di  cui  all'art. 36, escluso l'ultimo comma, della
          legge  2  giugno 1961, n. 454, e successive modificazioni e
          integrazioni".
            -  Il  testo  dell'art.  13  della  legge  n. 281/1970 e'
          riportato nelle note all'art. 2.