LEGGE 18 aprile 1986, n. 121

Conversione in legge del decreto-legge 5 marzo 1986, n. 57, concernente revisione delle aliquote e delle detrazioni ai fini dell'applicazione dell'imposta sul reddito delle persone fisiche.

Testo in vigore dal: 26-4-1986
                               Art. 2.

  1. Con effetto dal 1 gennaio 1987:
    a)  l'imposta  sul reddito delle persone fisiche risultante dalla
dichiarazione  annuale  non e' dovuta o, se il saldo e' negativo, non
e'  rimborsabile se i relativi importi non superano L. 20.000. Se gli
importi  superano  L.  20.000  sono  dovuti  o  sono rimborsabili per
l'intero ammontare.
  La  stessa  disposizione si applica per l'imposta sul reddito delle
persone giuridiche e per l'imposta locale sui redditi;
  b) per gli stessi importi di cui alla lettera a), comprensivi delle
soprattasse e degli interessi, non si fa luogo a iscrizione nei ruoli
ne' a rimborsi.